SPETTACOLI

Applausi della stampa alla proiezione di 'Miele' di Valeria Golino

venerd́ 17 maggio 2013
Applausi della stampa alla proiezione di 'Miele' di Valeria Golino

CANNES - Anche se la proiezione ufficiale e' prevista questa sera all 22, all'anteprima per la stampa 'Miele', il film di Valeria Golino inserito nella piu' prestigiosa rassegna collaterale del Festival di Cannes, 'Un certain regard', e' stato salutato da un caldissimo applauso degli addetti ai lavori che hanno evidentemente apprezzato l'opera della neo-regista, di cui su primocanale.it si puo' vedere l'intervista che ci ha concesso insieme al compagno Riccardo Scamarcio (produttore del film) quando e' venuta ospite nei nostri studi.

Essendo un'opera prima, oltre che ai premi di 'Un certain regard', 'Miele' - che racconta la vicenda di una ragazza che a pagamento dispensa una 'buona morte' ai malati terminali che la richiedono - concorrera' anche per la 'Camera d'or', il riconoscimento trasversale che tra tutti i film presentati a Cannes, compresi quelli della 'Quinzaine des Realisateurs' e della 'Settimana della critica', viene assegnato a chi appunto si mette per la prima volta dietro la macchina da presa.

Ma buone notizie arrivano anche dal concorso dove e' stato presentato il primo film che punta decisamente alla Palma d'oro o comunque ad un premio: 'Le passe', di Asghar Farhadi, il regista iraniano che con 'Una separazione' l'anno scorso ha vinto l'Oscar per il migliore film straniero. Una pellicola questa volta ambientata in Francia, a Parigi, citta' che rimane comunque sempre sullo sfondo' ma ancora con un divorzio al centro di un dramma straziante nel quale confluicono piu' voci e piu' personaggi, francesi e iraniani, come una partitura musicale dove si parla di segreti, sensi di colpa, problemi familiari, ingenuita' e rabbia. Da non perdere quando arrivera' in sala. (Dario Vassallo)

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place