CRONACA

Cerimonia solenne a Roma per ricordare il summit che port˛ allo Stato ebraico

Anche Netanyahu celebra la Conferenza di Sanremo all'ambasciata d'Israele in Italia

di Stefano Rissetto

giovedý 29 aprile 2021
Anche Netanyahu celebra la Conferenza di Sanremo all'ambasciata d'Israele in Italia

SANREMO -  L'Ambasciata d'Israele in Italia celebra oggi il 101° anniversario della Conferenza di Sanremo con un evento che sarà trasmesso in diretta sui profili social della sede diplomatica. Sono previsti messaggi del presidente israeliano Reuven Rivlin, del primo ministro Benjamin Netanyahu e del ministro degli Esteri Gabi Ashkenazi, oltre all’ambasciatore in Italia Dror Eydar. Sono previsti inoltre messaggi del ministro degli Esteri Luigi Di Maio, degli ex premier Matteo Renzi e Paolo Gentiloni e una lettera di congratulazioni da parte della Presidente del Senato, Maria Elisabetta Casellati. Prenderanno la parola anche il presidente della Liguria Giovanni Toti e il sindaco di Sanremo Alberto Biancheri.

Nella parte artistica dell'evento, Andrea Bocelli dedicherà ad Israele il brano 'You will never walk alone', e la cantante lirica israeliana Chen Reiss canterà i brani "Halleluia" e "Gerusalemme d'oro". Lo spettacolo sarà accompagnato dall'Orchestra sinfonica di Sanremo diretta dal direttore d'orchestra israeliano Asher Fisch.

Durante l'evento verranno inoltre proiettati dei filmati sulla Conferenza di Sanremo e verranno inoltre svelati per la prima volta al grande pubblico informazioni e documenti storici inerenti, provenienti dagli archivi del Ministero degli Esteri italiano e del Comune di Sanremo.

Alla Conferenza di Sanremo, riunitasi nell'aprile 1920 con la partecipazione dei rappresentanti delle potenze vincitrici della Prima Guerra Mondiale, fu riconosciuto, per la prima volta dalla distruzione di Gerusalemme nel 70 d.C., il diritto storico del popolo ebraico alla propria terra storica. Ventotto anni dopo la conferenza, fu fondato lo Stato d'Israele



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place