IL COMMENTO

In onda su Primocanale ogni mercoledì

Al via "Terza", prima puntata: ecco Genova durante il fascismo

di Mario Paternostro

mercoledì 29 gennaio 2020



Genova negli anni del fascismo. E’ l’argomento della prima puntata di “Terza, le storie di Genova”, che comincia mercoledì 29 gennaio su Primocanale (orari 18.15-19.30-20.45-22.30). Anni densi di notizie perché ormai siamo molto vicini alla catastrofe della guerra.

Il 1936 è l’anno che segna lo sbarco in piazza De Ferrari della vasca di bronzo. Una piazza che ritornerà spesso nella nostra storia perché da quel momento diventa la “piazza civile” della città, cioè il luogo preposto alle grandi manifestazioni, di gioia o di protesta, ma anche di lutto. Pensiamo alla rivolta a Genova dopo l’attentato del ’48 al segretario del Pci, Togliatti, agli scontri del 30 giugno 1960, ma anche ai funerali di Guido Rossa o alle recenti manifestazioni dei Friday for future.

Manca poco alla guerra, ma nel 1937 si sta costruendo il primo vero grattacielo, quello di piazza Dante dove oggi hanno sede la Terrazza Colombo e parte degli studi di Primocanale. La costruzione che termina nel 1939 segna un radicale cambiamento dello skyline della città. Solcano i mari due navi genovesi come il Rex e il Conte di Savoia e l’aviatrice Carina Negrone con un con un Breda 15 motore Isotta Fraschini dall’idroscalo di Genova vola nel ’35 a 5400 metri e l’anno dopo arriva addirittura a 12 mila metri.

Il 1938 è l’anno della visita di Benito Mussolini che, fra le altre iniziative, inaugura l’apertura dell’ospedale Gaslini e davanti a Brignole parla alla folla su un podio a forma di prua. I genovesi si distraggono affollando i botteghini con il ritorno della ruota dopo oltre cent’anni di assenza: grande festa, dunque, per la ricomparsa del lotto.

Ma la vita quotidiana peggiora, cominciano gli oscuramenti e il cibo scarseggia. Siamo davvero vicini al disastro della guerra. Nella prima puntata vi faremo vedere alcuni momenti della visita del Duce in città e un’ interessante visione della città dall’alto di un idrovolante. Sono tutte immagini tratte dall’Archivio della Fondazione Ansaldo, con le fotografie dell’archivio Binelli dell’editore De Ferrari e alcuni frammenti di trasmissioni di Primocanale. La breve lezione su Genova e il fascismo sarà tenuta dai professori Luca Borzani storico, Paolo Battifora responsabile scientifico dell’Istituto della Resistenza e dallo scrittore Stefano Trucco che sarà il testimone della storie di vita quotidiana.

E’ probabile che la rievocazione di quegli anni possa suscitare in qualche telespettatore ricordi e emozioni. Se lo vorrete potrete raccontarcelo scrivendo la vostra testimonianza e le vostre “memorie” a terza@primocanale.it. Così parteciperete con noi alla ricostruzione di quei momenti passati. Ricordiamoci, cari amici, che la memoria serve per leggere meglio quello che accade oggi. Buona visione a tutti.



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place