CRONACA

La Regione Liguria stanzia 150mila euro

Acquacoltura dei molluschi: tre vivai sperimentali nello Spezzino

di Stefano Rissetto

mercoledý 31 marzo 2021
Acquacoltura dei molluschi: tre vivai sperimentali nello Spezzino

LA SPEZIA - Tre nuove aree per impianti di acquacoltura sperimentali dedicate ai molluschi nella provincia di La Spezia, con un importo complessivo stanziato da Regione di 150 mila euro. È il piano di rilancio, in piena fase di avvio, presentato oggi a Lerici, che interessa l'area di Bocca di Magra interna (impianto per telline, vongole e vongole veraci), di Bocca di Magra esterna (per mitili, oltre che per la sperimentazione dell'ostrica piatta) e della diga foranea esterna di Porto Venere, particolarmente indicata per una depurazione naturale dei molluschi e un ulteriore miglioramento del prodotto.

Un progetto realizzato da Regione Liguria insieme ad Arpal, Asl 5 spezzina e Istituto zooprofilattico sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta. Ad annunciarlo dopo un intenso lavoro di programmazione Alessandro Piana, vice presidente e assessore regionale alla Pesca e all'Acquacoltura assieme a Matteo Cozzani, sindaco di Porto Venere, Andrea De Ranieri, sindaco di Ameglia, Leonardo Paoletti, sindaco di Lerici, Carlo Emanuele Pepe di Arpal, Mino Orlandi di Asl5, Carlo Ercolini dell'Istituto zooprofilattico sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta, e una rappresentanza di mitilicoltori spezzini. "Regione Liguria - dichiara Piana - sostiene, l'ampliamento in mare aperto delle zone dedicate alla molluschicoltura. visto che l'80% di questo prodotto arriva da importazioni".

"L'obiettivo -continua Piana - è quello di supportare allevamenti efficienti, innovativi, basati su conoscenze integrate, impattando favorevolmente sull'occupazione e sull'economia del comparto. La scientificità del progetto è garantita dalla collaborazione con Arpal, Asl5 e altri enti, tra cui l'Osservatorio Ligure Marino per la Pesca e l'Ambiente che ha realizzato gli impianti sperimentali e ne curerà la gestione. La sperimentazione durerà un anno: secondo il cronoprogramma già entro la metà del 2022 sarà possibile ottenere una mappatura delle aree vocate alla molluschicoltura, pronte ad accogliere i nuovi impianti e a consentire un pieno rilancio del settore.



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place