CRONACA

Da un anno lavori in corso in via Rubens per la messa in sicurezza

A Vesima la passeggiata nel cantiere, i residenti: "E' pericoloso"

di Silvia Isola

giovedý 08 aprile 2021



GENOVA - Ci convivono da più di un anno gli abitanti di via Pietro Paolo Rubens, a Genova Vesima, con il cantiere Anas per il consolidamento lato mare della strada. E quando quella sotto casa diventa l'unica passeggiata "che ci rincuora in questo momento", scrive Liliana, ma anche l'unica che si può fare a causa dei limiti agli spostamenti, i disagi si fanno ancora più sentire.

Il traffico all'altezza di Villa Azzurra è regolato da un senso unico alternato con impianto semaforico di cantiere. Ma il problema è anche per i pedoni che devono camminare a pochi centimetri da una transenna oltre la quale corrono moto, auto, bus e camion. "Un passeggino o una sedia a rotelle non riescono a passare. E' pericoloso e fa paura", scrive Liliana via Whatsapp al nostro numero dedicato alle segnalazioni e al dialogo con voi 3476766291. "È vero che i lavori si devono fare, ma anche i pedoni vanno tutelati".

Via Rubens è stata interessata dalla mareggiata del 2018 che aveva provocato una grossa voragine che aveva sottolineato l'importanza di fare degli interventi di consolidamento per la strada Aurelia, bellissima e panoramica vista la sua vicinanza al mare, ma per questo più fragile. A un anno dall'avvio del cantiere, i cittadini chiedono più sicurezza oltre che un'accelerazione sulle tempistiche. 



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place