TURISMO

Il vicesindaco Navone: "Guardiamo al futuro post Covid per il rilancio del territorio"

A Garlenda si investe sul turismo tra golf, outdoor e musei

mercoledý 12 maggio 2021
A Garlenda si investe sul turismo tra golf, outdoor e musei

GARLENDA - Focus dell’incontro organizzato dal vicesindaco di Garlenda Alessandro Navone al golf club di Garlenda è il rilancio “dell’altra Liguria” attraverso lo strumento del sistema turistico territoriale, in vista della nuova stagione e in attesa del passaporto sanitario.

Al centro del progetto le grandi valenze turistiche del territorio: dalla scuola di golf alla rete sentieristica per trekking e mountain bike della Val Lerrone, dai tartufi e le palestre di roccia della Val Pennavaire, al Museo Diocesano e Battistero Paleocristiano di Albenga.

“L’obiettivo, come sottolineano gli organizzatori Alessandro Navone, Aurelio Macheda, Don Mauro Marchiano e il marketer Franco Laureri, è quello di attuare un piano di marketing turistico territoriale capace di creare valore aggiunto all’offerta climatico balneare della costa, in un’ottica di cooperazione tra Enti, associazioni ed aziende”.

L’intento è quello di sostenere, attraverso un’offerta integrata tra rilevanze culturali, beni ambientali, prodotti enogastronomici, strutture sportive e turistiche, prodotti turistici esperienziali, in grado di sostenere la ripartenza post Covid-19.

L’evento con il commissario dell’agenzia regionale per la promozione turistica “In Liguria”, Roberto Moreno, ha dato modo di porre le istanze e le proposte turistiche dell'entroterra del ponente savonese all’attenzione di chi si occupa rappresentare le istanze e le esigenze degli Enti e degli operatori sui mercati.



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place