Cronaca

VENTIMIGLIA - È morto folgorato il migrante che viaggiava sopra ad un treno diretto in Francia. Sul posto 118 di Ventimiglia, Vigili del Fuoco e Polizia Ferroviaria, che stanno andando a recuperare il corpo dell'uomo per prestare soccorso ma non c'è stato niente da fare. L'uomo era completamente carbonizzato ed è stato impossibile stabilire l'età.

Il fatto è accaduto in prossimità del tunnel De Mari, vicino alla stazione di Ventimiglia, uno dei teatri dei tanti tentativi di fuga dei migranti verso la Francia. La linea al momento è stata interrotta per consentire i soccorsi.

Ad ottobre era già capitato un episodio analogo ma sono molti i migranti che hanno perso o rischiato la vita per tentare di superare il confine, viaggiando sui treni, scappando a piedi in autostrada o sul pericolosissimo 'passo della morte'. Questo fenomeno viene alimentato dai passeurs, persone che fingono di aiutare i migranti a raggiungere la Francia e invece spesso li raggirano, dando vita ad episodi di violenza una volta scoperta la truffa.

ARTICOLI CORRELATI

Lunedì 15 Novembre 2021

Ancora sangue a Ventimiglia: treno travolge migrante

 Stava percorrendo i binari verso la Francia il migrante che questa mattina è stato travolto da un treno a Ventimiglia, sul ponte ferroviario che attraversa il torrente Nervia. Il trentenne è stato trasportato all'ospedale di Pietra Ligure con l'ausilio dell'elicottero ed è ricoverato in codice ross