CRONACA

Porto Imperia, secondo grado choc: "Tutti assolti, il fatto non sussiste"

lunedì 13 marzo 2017
Tutti assolti perché il fatto non sussiste. La Corte d'Appello di Torino ha confermato la sentenza di primo grado nel processo fiume sul porto di Imperia, che ha visto imputate nove persone con accuse a vario titolo di truffa e falso. Tra questi l'imprenditore romano Francesco Caltagirone Bellavista, per cui il procuratore generale Giancarlo Avenati Bassi aveva chiesto sei anni di reclusione. Il processo era iniziato nel novembre 2012 e la prima sentenza arrivò esattamente due anni dopo, nel novembre 2014. Secondo l'accusa, il costo della struttura sarebbe stato alzato ad arte fino a superare i 140 milioni, una maxi truffa ai danni del Comune. Oltre a Caltagirone assolti gli altri imputati Degl'Innocenti, Conti, Ilvo Calzia, Gandolfo, Derlonghi e Morasso.






I NOSTRI BLOG