SPORT

Infiltrazioni mafiose nel tifo genoano, Di Lello: “Il Daspo per contrastare questi episodi va rivisto”

giovedì 20 aprile 2017
Il segretario della commissione Antimafia Marco Di Lello a Primocanale commenta i fatti relativi alle infiltrazioni malavitose nel tifo genoano: “Abbiamo fatto il focus sul Genoa, ma un po’ in tutta Italia stanno emergendo queste profonde criticità. Sulla curva rossoblu’ ci risultano devianze mafiose che vanno assolutamente combattute”. Il “caso” Genoa risale ai fatti del 2012 a seguito della sospensione del match cl Siena provocata da parte dell tifoseria ultrà rossoblu’. Di Lello parla anche delle responsabilità dei club: “Non mi piace generalizzare ma in Italia ci sono società che in qualche modo subiscono questi fatti e altre che invece cercano di opporsi. Cosa si può fare? La politica e lo sport devono fare fronte comune e forse rivedere il daspo che per queste derive risultano poco efficaci. Bisogna estirpare il bagarinaggio e nelle serie inferiori monitorare pesantemente il fenomeno delle scommesse”.







I NOSTRI BLOG