SALUTE E MEDICINA

Il governatore ha un modello: il San Raffaeele di Milano ma con 400 posti letto

Toti e gli ospedali: "A Erzelli cure, ricerche e didattica in sinergia con il Villa Scassi"

07/11/2017 ore: 06.11

Toti e gli ospedali:

GENOVA - "Sarà come un San Raffaele in versione più piccola", così il governatore della Liguria Giovanni Toti risponde alla domanda di Mario Paternostro sul tipo di ospedale che sorgerà agli Erzelli. La precisione è arrivata nel corso della trasmissione Spritz di Primocanale.

"Affideremo la costruzione e la gestione ai privati - prosegue il presidente della Regione -. Si tratterà di un ospedale dotato convenzione ventennale. Dovrà  concentrarsi sia sulla cura che sulla ricerca didattica. Da questo punto di vista Università, Iit e Esaote potranno essere svolgere un ruolo centrale".

Il presidente Toti precisa quello che sarà il ruolo dell'ospedale degli Erzelli:   

"Sarà il nuovo ospedale del ponente che andrà a incastrasi e integrarsi tra Villa Scassi e quello di Sestri Ponente. Ovviamente non faranno le stesse cose, ma si differenzieranno in specialità. Dovrà diventare il contraltare del San Martino a ponente anche se più piccolo" chiude Toti.