CRONACA

Terzo successo di fila per Giampaolo nelle stracittadine

Il derby della Lanterna blucerchiato, Genoa-Sampdoria 0-2: decidono Ramirez e Quagliarella

04/11/2017 ore: 23.02

Il derby della Lanterna  blucerchiato, Genoa-Sampdoria 0-2: decidono Ramirez e Quagliarella

GENOVA - Il 115esimo derby della Lanterna si tinge di blucerchiato. Con un gol per tempo gli uomini di Giampaolo vincono la stracittadina e alimentano i sogni europei dei suoi tifosi. Genoa combattivo ma sciupone che prosegue il suo periodo nero. Davanti ai quasi 33mila del Ferraris decidono le reti di Ramirez e Quagliarella.

Juric a centrocampo punta su Omeonga e Rosi per sorprendere Giampaolo con Rigoni a supporto di Lapadula e Taarabt. Il tecnico blucerchiato risponde confermando la formazione preannunciata con Ramirez dietro agli affidabili Zapata e Quagliarella.

L'avvio è confuso al Ferraris con le squadre che si studiano e prendono le misure con continui capovolgimenti di fronte che non impensieriscono Perin e Viviano. Al 19’ il primo vero squillo è di Lapadula: palla alta in mezzo all’area la difesa blucerchiata è distratta e l’attaccante da solo davanti a Viviano conclude a lato. Posizione regolare e disperazione per l’occasione fallita. Ma al 24’ è la Sampdoria a passare in vantaggio. Lancio preciso di Zapata che imbecca in velocità Ramirez, l’uruguaiano resiste alla pressione di Zukanovic e batte in uscita con un tocco leggero Perin. L’undici di Juric prova a reagire immediatamente. Al 30’ Rosi centra la traversa con sua stafilatta che arriva dopo aver cincischiato nello stop. E’ però dall’asse Lapadula-Rigoni-Taarabt che arrivano le maggiori insidie dalle parti di Viviano. Proteste velate da ambo le parti per due tocchi di mano. Il primo tempo finisce così, con Lapadula, Bereszynski e Ferrari finiti nel taccuino dell’arbitro.

Nella ripresa i rossoblù aumentano la pressione e provano ad agguantare subito il pari. Juric si gioca la carta Lazovic al posto di Rigoni ma la mossa non dà la scossa giusta. E’ infatt la Samp ad andare a un passo dal raddoppio con Quagliarella che prova a sfruttare un errore clamoroso di Rossettini in appoggio ma la sua conclusione finisce a lato di poco. Il tecnico croato prova la mossa Pandev per dare maggior peso e verve offensiva all’attacco. Giampaolo risponde con Barreto per rafforzare la fase di contenimento a centrocampo. Taarabt alla lunga si spegne. Ma le occassioni per il Genoa non mancano. E’ Lapadula intorno alla mezz’ora ad andare vicino al pari in tre diverse occasioni ma la palla finisce sempre fuori dallo specchio della porta difesa da Viviano. Sembra il preludio al gol del pareggio e invece arriva il raddoppio. Zapata in area affonda sulla sinistra, Perin esce, il colombiano mette in mezzo dove Quagliarella tutto solo ha il tempo di stoppare e appoggiare in rete. E’ il minuto numero 83’. La partita finisce qui. C’è solo il tempo per una conclusione da fuori area di Veloso che Viviano respinge in tuffo plastico. La Samp fa suo il 115esimo derby della Lanterna e continua a viaggiare ai piani alti della classifica con vista sull’Europa. Il Genoa continua la sua crisi e ora la posizione di Juric torna pericolosamente in bilico.



Galleria fotografica