SPORT

Il dg rossoblý: "C'Ť voglia di riscatto. Il ritiro? Lo ha chiesto Juric"

Genoa, Perinetti a Primocanale: "Perdere il derby? Non ci abbiamo nemmeno pensato"

03/11/2017 ore: 00.01

Genoa, Perinetti a Primocanale:

GENOVA -  "Risultato negativo? Non ci abbiamo neanche pensato". Così Giorgio Perinetti, direttore generale del Genoa, interviene a Gradinata Nord due giorni prima di un derby che per i rossoblù ha sempre più l'aria di un crocevia. "Un risultato positivo - conferma il dg - sarebbe importante perché permetterebbe immediatamente di trovare certezze e convinzione per proseguire in maniera positiva".

La squadra nel frattempo porta a termine il ritiro di Coccaglio. Una scelta criticata: secondo alcuni sarebbe stato meglio vivere l'atmosfera della città piuttosto che isolarsi lontano da Pegli. Ma la decisione, spiega Perinetti, è stata presa da Juric: "Ci ha spinto la richiesta dell'allenatore, arrivata la settimana scorsa, di lavorare 2-3 giorni in un contesto diverso, con più concentrazione, in modo da lavorare sui dettagli. A Coccaglio eravamo già stati io, Gasperini e lo stesso Juric. Personalmente non sono per i ritiri - continua Perinetti - ma avevamo già approvato questa richiesta" arrivata prima del match con la Spal.

Il giudizio sulla squadra è positivo: "I ragazzi hanno grande voglia di riscatto, finora hanno sempre fatto prestazioni sfiorando il risultato. Cosa serve? Ognuno deve dare singolarmente qualcosa di straordinario e metterlo a disposizione del collettivo". È vero che al Genoa manca un leader nello spogliatoio? Perinetti osserva: "È vero, non ci sono spiccate personalità individuali. Però c'è una grande identità collettiva".

Sull'argomento Juric, Perinetti non svela cosa accadrà dopo il derby. Ma difende la scelta della società: "Gli era già stata deta fiducia, i punti sono mancati per poco, le occasioni da gol ci sono state, prima di cambiare bisogna pensarci non una ma milla volte. E non so se era il caso di mandare via un allenatore prima di un derby".