IL COMMENTO

I giudizi sulla nuova giunta di Tursi

Occhio alla 'Buccite'. Per lui e per voi

31/08/2017 ore: 12.29

di Custer

Occhio alla 'Buccite'. Per lui e per voi

 Che a Genova fosse necessario un cambiamento è certo!

La città era in caduta libera dopo decenni di gestione della sinistra rimasta sostanzialmente la stessa, in un contesto dove chiunque fosse stato candidato dal PCI (poi pds, ds, PD) sarebbe stato eletto.

E' stato un sistema di potere gestito con arroganza, presunzione, clientelismo, in pratica comunismo allo stato puro, non quello costruttivo (e più "simpatico") all'emiliana, ma servile con l'occupazione pubblica e punitivo verso imprese e disinteressato verso l'occupazione nel sistema privato. Questo sistema ligure, il più comunista del Paese, ha portato disoccupazione, chiusure e trasferimenti di aziende.

Basti pensare che in questa epoca il miglior sindaco è stato probabilmente Pericu, che però è stato anche quello che ha commesso imperdonabili sbagli: Amt, Carlo Felice, Erzelli, le bad company, le lunghe concessioni figlie della sua giunta per la gestione di parcheggi salatissimi, errori che sono costati carissimi a tutti noi genovesi.

Ora il partito democratico che si sta squagliando è diventato un caso nazionale e, come altre volte nella storia della città, Genova ha anticipato una frattura che ormai pare impossibile ricomporre anche in Italia:

Renzi che voleva rottamare i vecchi del partito, sta rottamando il Pd. E fra l'altro a Genova non ha messo e non metterà piede proprio perché da qui, con le scelte scellerate dei suoi amici fidati Burlando e Farinetti, è iniziato il cataclisma del partito.

Quindi bene cambiare, bene che Bucci ci stia mettendo "anima e core" con la sua nuova giunta che da l'idea di lavorare tanto e di rimboccarsi le maniche per risolvere i gravissimi problemi in ogni settore creati dalle passate giunte.

Ma da qui a rendere straordinaria, unica ed eccezionale, qualsiasi idea venga presentata da maghetto Bucci (come lo avete chiamato) e dai suoi assessori, pero' ce ne passa.

Voi di Primocanale che avete evidentemente sostenuto il cambiamento, avete per primi criticato e contestato l'ex Presidente SuperClaudio, avete messo alla porta il Sindaco Doria togliendogli la trasmissione settimanale, dovete un po' moderarvi e vedere se dalle parole si passerà ai fatti concreti.

L'estate già nel calcio vede sempre tutte le squadre vincitrici, questa cattiva abitudine non va esportata nella politica: dovete stare attenti a non esaltare promesse e idee e svolgere il vostro lavoro di informazione, senza esaltare, ma limitandovi oggettivamente a raccontare a noi cittadini se appunto le tante parole estive si trasformeranno in fatti.

Non esagerate con gli elogi a chi se li deve ancora meritare! Avendo apprezzamento per il lavoro che avete svolto in 35 anni vi invito a riflettere e tenere gli occhi aperti sulla giunta e il suo Sindaco (augurandoci che abbia davvero la bacchetta magica).

Poi ancor peggio sono altri media pubblici e privati e giornalisti di sinistra (la maggior parte) che tifavano apertamente per Crivello e per la difesa di quel sistema di potere e oggi sono stati colpiti da "Buccite acuta", un po' come voi, ma almeno Primocanale è stata coerente con quanto aveva sostenuto in campagna elettorale. Ora tutti sul carro... D'altronde anche l'Avvocato era chiaro con i suoi e sosteneva che bisogna essere "sempre e comunque filogovernativi".