POLITICA

Dopo l'intervento di Cofferati su Primocanale.it

Il Cinese spiega al Pd che cosa avrebbe dovuto fare

06/01/2017 ore: 10.38

di Mario Paternostro

Il Cinese spiega al Pd che cosa avrebbe dovuto fare

GENOVA - Ancora una volta il Cinese spiega ai cosiddetti giovani politici locali come avrebbero dovuto fare. Questa volta nella scelta del candidato sindaco di Genova da parte del Pd, tanto per cambiare. Lo ha fatto con un breve e secco intervento sul sito di Primocanale, entrando nel dibattito che il quotidiano web ha lanciato sulla prossima politica a Genova.

Che cosa ha detto Sergio Cofferati? Una cosa tanto semplice e chiara che lascia stupiti che nessuno ci abbia pensato prima. Scrive l'europarlamentare, che il sindaco Tentenna Doria che dice in giro (ma non ufficialmente) che non si ricandiderà, ma che vuole guidare lui come sindaco uscente le trattative per alleanze e candidature del centro sinistra, non può farlo.

Perché non ha titolo, cioè non ha nessuna legittimazione per svolgere questo ruolo così delicato proprio per il fatto che lascia il campo e che, francamente aggiunge uno del Pd che è stufo di questo andazzo rammollito, anche se si presentasse sarebbe costretto a passare il giogo delle primarie con modestissime possibilità di vittoria.

Più esplicito di così... "È quello che avrebbero dovuto fare e dire - affermano alcuni renziani duri - il commissario Ermini e soprattutto il segretario genovese del partito" cioè l'educato Alessandro Terrile.

 

E la staffilata di Cofferati smuove anche la confusa area della sinistra dove sembra che siano più quelli che prendono le distanze da qualche cosa (ma non si sa che cosa) che quelli che accorciano le distanze da qualche cosa. La confusione insomma non risparmia nessuno e tutti dal centro destra alla sinistra radicale passando per i Cinquestelle non solo non pensano ai  candidati introvabili (quelli presentabili) ma nemmeno ai programmi. Per non dire delle alleanze !