IL COMMENTO

Il commento

Da 35 anni Primocanale accesa per la Liguria

01/01/2017 ore: 02.00

di Mario Paternostro

Da 35 anni Primocanale  accesa per la Liguria

Trentacinque anni fa nasceva a Genova Primocanale ed era una delle prime televisioni private locali d’Italia. La inventò, da solo, un giovane imprenditore della pubblicità un po’ matto, Maurizio Rossi, cominciando un viaggio pieno di incognite e soddisfazioni insieme a un gruppetto di amici.

Trentacinque anni fa finiva il 1982 che aveva visto anche la guerra delle Falkland tra inglesi e argentini, l’uccisione del generale Dalla Chiesa e di sua moglie, a Genova il sindaco Cerofolini e gli imprenditori locali mettevano le basi per costruire il quartiere di San Benigno, venivano presentati i progetti di ricostruzione del Carlo Felice e la Fiera internazionale compiva vent’anni con all’attivo 18 milioni di visitatori. La città era più vivace di oggi, amministratori e imprenditori anche e così fiorirono radio private come la mitica Genova Sound e televisioni come Primocanale.

I liguri e in particolare i genovesi sentivano il bisogno di avere sempre di più un’informazione e una cultura ampia, varia, possibilmente indipendente da gruppi di potere. Fu così. Giornali che prosperavano (a parte la chiusura del vecchio quotidiano socialista Il Lavoro che poi diventerà edizione locale di Repubblica), teatri che nascevano, e aprivano radio e tv.

I genovesi da subito si affezionarono a Primocanale per un motivo così semplice da apparire banale: era davvero la loro informazione, il racconto della vita quotidiana del loro territorio, una regione che, già allora, tendeva a essere marginalizzata industrialmente, con un handicap pesante: l’invecchiamento.

Primocanale dal 1982 è diventata una delle prime dieci emittenti regionali private italiane, ha cambiato stile molte volte, seguendo il principio indispensabile che l’informazione televisiva deve essere sempre all’avanguardia tecnologicamente, è diventata una media-company che offre alla popolazione oltre alla televisione, anche il sito internet, la app per gli smartphone, i maxi-schermi sul tetto del grattacielo più alto della città che danno continuamente titoli di notizie e ora anche una “piazza delle idee”, cioè il più grande dei nostri studi televisivi, dove era la indimenticabile Terrazza Martini, che si apre alla città per incontri, convegni, conferenze, feste. Tutto davanti alle telecamere.

Come la festa di questo inizio del 2017, il nostro trentacinquesimo anno di vita a fianco ai liguri, nei momenti belli, nelle grandi gioie e , purtroppo, nelle tragedie, quando i nostri concittadini spesso si sono sentiti troppo soli.

Esserci sempre e in diretta è stata la nostra filosofia, realizzata con professionalità e con enormi difficoltà. Ma non abbiamo mai tradito i liguri in questi duri momenti.

Ci dà conforto e voglia di fare, nonostante i tempi difficili, proprio la risposta dei telespettatori che ormai è sintetizzata una frase comune: “Accendi Primocanale così sappiamo che cosa sta succedendo”. E Primocanale si è sempre accesa, anche nei giorni festivi, anche in piena notte.

Celebreremo questi trentacinque anni con voi, cari amici, con un grande regalo: potrete vedere in TV il nostro incredibile archivio video: 35 anni di filmati, oltre 70 mila video, i grandi fatti come il G8, il 1992, la capitale della cultura, le visite dei Pontefici, le alluvioni, il cambiamento urbanistico, la politica, ma anche le notizie piccole, date nei telegiornali. Sfileranno in un canale dedicato, il 12 del telecomando, sul quale potrete rivivere i momenti più emozionanti del recente passato. E nel 2017 offriremo anche un sito speciale con l'archivio completo, che abbiamo deciso di chiamare “MemoLiguria”. Tutto a disposizione gratuitamente in maniera molto semplice per chi lo vorrà, ma pensiamo in particolare agli studenti e ai giovani che allora non c’erano.

Il 2017 sarà questo e tanto altro. Terrazza Colombo si aprirà ancora di più sui tetti di Genova, festeggeremo nella cultura e nella informazione. Con lo stesso entusiasmo dei primi “matti” che un giorno hanno deciso di accendere le telecamere solo sulla Liguria facendola diventare una primadonna.

Buon anno Primocanale! Buon anno amici!