CULTURA

Lo ha annunciato il sindaco Doria

Terrorismo, Genova avrÓ via Guido Rossa

venerdý 23 gennaio 2015
Terrorismo, Genova avrÓ via Guido Rossa

GENOVA - La giunta comunale su proposta del sindaco Marco Doria ha deciso di avviare il procedimento per l'intitolazione a Guido Rossa, il sindacalista e operaio genovese ucciso dalle Brigate rosse il 24 gennaio 1979, della 'strada a mare' di prossima inaugurazione.

L'annuncio è stato dato dallo stesso sindaco in occasione della cerimonia in ricordo di Rossa che si è svolta nell'officina centrale dell'Ilva, ex Italsider, luogo di lavoro del delegato sindacale vittima del terrorismo.

CHI ERA - Guido Rossa è stato il primo operaio ucciso dalle Brigate Rosse. Al suo funerale parteciparono 250mila persone.

Nasce nel dicembre del 1934 nel bellunese. Condivide la sorte di molti suoi conterranei veneti, che negli anni Sessanta emigrano in Liguria per trovare lavoro. Guido Rossa viene aasunto come operaio all'ITALSIDER di Genova Cornigliano.

Nel 1970 viene eletto delegato sindacale della Cgil e partecipa come militante attivo alla vita nel Pci, nel quale assume una posizione di chiaro sostegno alla linea politica del segretario Enrico Berlinguer, difendendo l'idea del compromesso storico.

La vita di Guido Rossa svolta quando decide di denunciare Franco Berardi, sorpreso a distribuire volantini firmati BR all'interno dell'Italsider. E' l'unico a firmare la denuncia di fronte ai carabinieri

La reazione dei terroristi rossi non si fa attendere. La mattina del 24 gennaio 1979 Guido Rossa entra in macchina per recarsi al lavoro. I terroristi Riccardo Dura, Vincenzo Gagliardo e Lorenzo Carpi lo attendono sotto casa sua. Gli sparano prima per gambizzarlo, poi Dura torna indietro e lo fredda con un colpo al cuore. Dopo un primo passo indietro, le Br rivendicano l'attentato al 'Secolo XIX'. 

Commenti


I NOSTRI BLOG

zeneize tomorrow
Grif House
Samp Place