MOTORI

Auto da rally, Formule a ruote scoperte, vetture sport e prototipi pronti a darsi battaglia

Slalom Mignanego-Giovi, il 5 maggio al via la 37░edizione con un elenco iscritti di altissimo livello

giovedý 02 maggio 2019

Ritorna con la 37esima edizione lo storico slalom Mignanego-Giovi. Domenica 5 maggio a sfidarsi sul passo dei Giovi ben 85 auto.


GENOVA - Tutto è pronto per uno degli appuntamenti più attesi della stagione a quattro ruote della Liguria. Domenica 5 maggio prende il via la 37°edizione dello Slalom Mignanego-Giovi.

La corsa vanta una storia ed un blasone che ha pochi rivali. Sul tortuoso nastro di asfalto che si inerpica fino al passo dei Giovi si parla di corse fin dal 1922 quando per la prima volta viene organizzata una cronoscalata con partenza poco fuori l'abitato di Pontedecimo e arrivo sul passo dei Giovi. Negli anni in cui si disputa la "corsa dei Giovi" in forma di cronoscalata nomi illustri come Enzo Ferrari, Tazio Nuvolari o Sandro Munari.

Dal 1922 al 2019 quasi tutto è cambiato, negli anni il percorso si è ridotto spostando la partenza a Mignanego e poi è anche cambiato il format di gara, passando dalla cronoscalata alla disciplina dello slalom in salita. Nei primi anni 80, proprio grazie all’introduzione del format di gare "slalom" e all'impegno della Scuderia Valpolcevera la storica corsa ha potuto continuare a vivere e appassionare generazioni di ragazzi.

L'edizione del 2019 si preannuncia come sempre combattutissima ben 87 auto al via, tra queste moltissime saranno le vetture in grado di lottare per la classifica assoluta. Tra i partenti infatti vi saranno numerose vetture "Formula", sport prototipi e le immancabili 'regine' degli slalom: le Shilouette, ovvero auto che solo apparentemente ricalcano le forme di piccole utilitarie ma sotto i cui cofani in fibra e vetroresina pulsano motori di derivazione motociclistica con centinaia di cavalli.

Tra gli iscritti di quest’anno anche Pasquale Bentivoglio con la Tatuus-Kawasaki che cercherà di bissare il successo della scorsa annata confrontandosi tra gli altri con il plurivincitore della Mignanego-Giovi Davide Piotti con la sua Osella Pa 9.

Come oramai d'abitudine negli ultimi anni per la Mignanego-Giovi il meteo è un incognita, ma questo non è assolutamente un freno allo spettacolo. Infatti proprio con la strada viscida le auto da rally in gara possono essere outsiders in grado di lottare per i primi posti della classifica assoluta.

La gara prende il via alle 10 di domenica 5 maggio con le ricognizioni, a seguire vi sono le tre manche cronometrate. Per chi volesse ammirare da vicino le auto e conoscere i piloti in gara è possibile assistere alle verifiche tecniche aperte a tutti a Busalla dalle 17 di sabato 4 maggio.

Commenti


I NOSTRI BLOG

zeneize tomorrow
Grif House
Samp Place