CRONACA

Il commissario Bucci: "Ci stringiamo attorno alle famiglie"

Sei mesi fa la tragedia di ponte Morandi, il cantiere si ferma per ricordare le vittime

giovedý 14 febbraio 2019
Sei mesi fa la tragedia di ponte Morandi, il cantiere si ferma per ricordare le vittime

GENOVA - Alle ore 11.36 in punto anche gli operai e i tecnici che lavorano senza sosta per la demolizione si sono fermati un minuto in silenzio a ricordare le 43 vittime causate dal crollo di ponte Morandi. Sono trascorsi esattamente sei mesi da quel 14 agosto quando il viadotto della A10 è crollato causando la morte di 43 persone, oltre 600 sfollati e un disastro che scolvolto l'intera città di Genova.   

Sotto il ponte di ferro si è svolta come ogni 14 del mese la cerimonia in ricordo di chi in quella tragedia ha perso la vita. Quarantatrè rose sono state lanciate sul torrente Polcevera. Un lungo minuto di silenzio sentito e commosso. E' passato mezzo anno da quel giorni di agosto che ha stravolto la quotidianità di migliaia di persone. I lavori nel cantiere sono proseguiti subito dopo, i tempi dettati dal contratto sono stretti. Ora sul moncone ovest manca una trave che collegava la pila 7 con la 8 rimossa appena sabato scorso. e la settimana prossima anche l'altra trave gerber dovrebbe essere calata a terra. Poi, così come confermato dal commissario alla ricostruzione Marco Bucci arriverà il momento di demolire anche la pila 8 attraverso l'uso dell'esplosivo. 

E proprio il commissario alla ricostruzione e sindaco di Genova Marco Bucci ha ricordato la tragedia che sei mesi fa ha sconvolto e cambiato la città: "Non abbiamo mai abbassato la testa. Noi tutti, genovesi. Siamo stati uniti, solidi e caparbi, proprio come la nostra storia ci ha sempre insegnato ad essere.  Sei mesi dopo quel tragico giorno ci stringiamo intorno alle famiglie delle 43 persone che ci hanno lasciato. Oggi #Genova guarda al futuro vedendo realizzate nuove opere che abbiamo e stiamo costruendo - giorno dopo giorno - nell’interesse di tutti i cittadini, senza mai dimenticare quello che è successo".    "Sei mesi dal crollo del Ponte Morandi. Il mio pensiero oggi va prima di tutto alle 43 vittime e alle loro famiglie. Lo sguardo è sempre rivolto verso il futuro, per la Liguria e per tutti i cittadini che non si sono mai arresi, nonostante le difficoltà". Così il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti stamani via Facebook ricorda i sei mesi passati dalla tragedia del 14 agosto scorso. "A Genova si è spezzato un ponte, ma la speranza e la voglia di ripartire sono intatte e forti, ogni giorno di più, lavoriamo per voi", ribadisce Toti.    E sempre arreaverso i social lascia il suo messaggio di ricordo il viceministro alle Infrastrutture e trasporti Edoardo Rixi che su Facebook scrive: "Sono trascorsi 6 mesi dal tragico giorno del crollo di Ponte Morandi. Non dimentichiamo le 43 vittime, le loro famiglie e una città che soffre ancora oggi, ma che dal primo minuto, asciugate le lacrime, ha mostrato forza, carattere e voglia di rialzarsi. Questo è il carattere di Genova e io sarò sempre vicino alla mia città, sempre al suo fianco. #genovanelcuore", aggiunge.



Commenti


I NOSTRI BLOG

zeneize tomorrow
Grif House
Samp Place