CRONACA

Il sindaco Caprioglio: "I responsabili devono pagare"

Scritte e svastiche nei parcheggi di via Piave, il Comune cancella i simboli oltraggiosi

mercoledý 17 maggio 2017
Scritte e svastiche nei parcheggi di via Piave, il Comune cancella i simboli oltraggiosi

SAVONA -  Armati di rullo e vernice bianca questa mattina operai dell'Ata, la multiservice che si occupa anche della pulizia del verde, hanno rimosso le scritte ingiuriose e i simboli nazisti apparsi alcuni giorni fa nel parcheggio di via Piave a Savona. I vandali durante la loro spedizione notturna avevano imbrattato, oltre alcuni parti d'asfalto anche un murale, in quest'ultimo caso lasciando anche la propria firma. Subito in città era partita la denuncia con decine di segnalazione da parte dei cittadini per segnalare l'accaduto e far provvedere al più presto alla loro rimozione.

Anche il sindaco di Savona Ilaria Caprioglio aveva preso netta posizione contro il gesto: "Non c'è alcunché di divertente nel disegnare svastiche sui muri e non è appropriato parlare di 'bravate' da parte degli autori: sono gesti ingiustificabili da parte di persone incivili". Oggi infine l'intervento che ha cancellato scritte e simboli.

"Non appena abbiamo ricevuto una segnalazione in merito - sottolinea la Caprioglio - ci siamo immediatamente attivati chiedendo l'intervento di Ata. Il personale dell'azienda ha effettuato un sopralluogo e oggi ha provveduto a rimuovere le scritte. La nostra è una battaglia continua contro l'inciviltà". Infine l'auspicio che i responsabili vengano al più presto induviduati e puniti: "Ci auguriamo che gli anonimi autori di questi gesti possano presto essere identificati dalle autorità e sanzionati di conseguenza" conclude il sindaco.

 

Commenti



I NOSTRI BLOG