PORTI E LOGISTICA

Primo obiettivo è la riunificazione con Nautica Italiana. Prende il testimone da Carla Demaria

Saverio Cecchi presidente designato di Ucina: "Sarò l'uomo della riconciliazione"

di Matteo Cantile

martedì 14 maggio 2019



GENOVA - E' Saverio Cecchi il nuovo  presidente designato di Ucina, l'associazione della Confindustria Nautica. Vicino alla presidente uscente Carla Demaria, è stato designato dall'assemblea. Il 20 di maggio verrà proclamato presidente nell'assemblea in programma a Santa Margherita Ligure.

La nomina, come previsto dallo Statuto di UCINA Confindustria Nautica, è espressione dell’attività di consultazione coordinata dalla Commissione di Designazione. L’attività è stata attuata secondo le procedure statutarie e regolamentari dell’Associazione e in stretta aderenza alla normativa confindustriale, e ha riguardato una percentuale altamente significativa di Aziende (80,6%) rappresentanti la quasi totalità dei voti (95,5%). Al termine della consultazione, la Commissione ha presentato al Consiglio un unico candidato.

Saverio Cecchi è entrato a far parte del Consiglio Direttivo di UCINA Confindustria Nautica nel 1990 ed è stato Presidente di Settore, Vice Presidente e, dal 2013, è Presidente dei Proboviri dell’Associazione. Presidente di BCS prima e, poi, Amministratore delegato di Twin Disc Italia fino al 2012, attualmente è membro del Cda di GP Yachts S.p.A.

"Sarò un uomo della mediazione con Nautica Italiana - ha dichiarato Cecchi a Primocanale - credo che il momento della nautica sia così favorevole che è insensato continuare a tenere divisa la nostra categoria".

Nato e cresciuto a Limite sull'Arno, vicino a Empoli, appartiene a una comunità che ha la nautica nel dna: "Dalle mie parti si facevano le barche fin dal seicento, si portavano a Marina di Pisa attraverso l'Arno. Da noi sono cresciuti i più grandi maestri d'ascia, grazie anche alla grande disponibilità di legname".

Per Cecchi, da 30 anni in Ucina, la nomina a presidente è il coronamento di una lunga carriera associativa: "Posso citare a memoria tutti i presidenti dal 1990 a oggi, tutte persone straordinarie. Valorizzerò la squadra, avrò bisogno di tutti".

Il nuovo presidente stazionerà spesso nel suo nuovo ufficio di via San Nazaro: "Conosco bene Genova, è una città che amo. Ho bisogno di imparare molte cose nel mio nuovo incarico, quindi resterò qui due o tre giorni la settimana".

Infine il Nautico, vero asso nella manica di Genova: "E' una manifestazione iportantissima, fondamentale per il settore e per la città. Tocca a noi continuare a valorizzarlo e farlo crescere, come è successo ininterrottamente negli ultimi anni".

A proposito di Nautico, l'edizione 2019 sarà presentata a Milano il prossimo 4 giugno

Commenti


I NOSTRI BLOG

zeneize tomorrow
Grif House
Samp Place