SPORT

Sono stati protagonisti nell'ultimo turno

Sampdoria, gli ex Bruno Fernandes e Luis Muriel fanno le magie in Champions League

giovedý 14 settembre 2017

Molti si mordono le dita, qualcun altro si compiace. Dopo la due giorni di Champions League Ŕ inevitabile parlare di quei due gol davvero blucerchiati.


GENOVA - Molti si mordono le dita, qualcun altro si compiace. Dopo la due giorni di Champions League è inevitabile parlare di quei due gol davvero blucerchiati. Già blucerchiati perché firmati da due, pardon tre che sono esplosi nella Samp e che ora calcano altri palcoscenici avendo fatto però felici le casse di Corte Lambruschini. Partiamo dallo Sporting Lisbona che martedì sera ha sconfitto ad Atene l’Olympiakos.

 

Il terzo gol dei portoghesi porta la firma di Bruno Fernandes. L’ex trequartista della Samp ha finalizzato con velocità e cinismo una ripartenza chiudendo di fatto la partita e festeggiando il primo gol in Champions. E un po’ festeggia anche la Samp perché se Fernandes segna un certo numero di gol arriveranno ulteriori soldi oltre ai circa nove milioni della cessione allo Sporting. Ma il vero gol Champions colorato di blucerchiato è arrivato dall’Anfield Road.

Partita Liverpool-Siviglia, 27-esimo minuto del secondo tempo. Il neo acquisto degli spagnoli Luis Muriel,  che è appena entrato al posto di Ben Yedder, si invola verso l’area degli inglesi vede l’altro ex blucerchiato Correa, lo serve e l’argentino segna. E’ il 2-2 finale.  L’Anfield è gelato, i due guastafeste esultano e sembra di tornare indietro nel tempo in un altro stadio, il Luigi Ferraris. 

Commenti



I NOSTRI BLOG