CRONACA

La proposta di un commerciante della Città dei fiori

Salvini contro i 'cannabis shop', class action al via da Sanremo

venerdì 31 maggio 2019
Salvini contro i 'cannabis shop', class action al via da Sanremo

SANREMO - Parte dal titolare di un negozio per la vendita di prodotti con cannabis light di Sanremo la proposta di una class action contro la decisione della Cassazione.  "Ho chiuso un pizzeria da asporto per aprire questo negozio, ora ci vogliono mettere sul lastrico dall'oggi al domani e senza alcuna colpa. E' come se volessero combattere l'alcolismo vietando la vendita di birre analcoliche. Organizzeremo una class action" spiega.

"I nostri avvocati hanno detto di attendere ancora un po', prima di passare al contrattacco, ma resta davvero una decisione infelice. Abbiamo aperto nel 2018, vendendo non solo prodotti con thc inferiore allo 0,5%, ma anche tisane, alimenti e altri derivati, dotati di cbd il principio attivo che agisce soltanto sul corpo, utile per curare stati d'ansia e alcune malattie degenerative, diverso dal thc che e' il principio psicoattivo", spiega Gioel che si stava gia' preparando ad aprire un bar con dehor, a margine della propria attivita' di vendita, per chi volesse consumare tisane, biscotti e altri prodotti a base di cannabis.

"Non si puo' lasciare per strada migliaia di persone che hanno famiglia. Il risultato e' che oggi non so come comportarmi, potro' vendere almeno i prodotti con cbd? Tra l'altro non esiste neppure una legge e ci dobbiamo basare sul nulla". "Il risultato e' che noi saremo costretti a chiudere finendo sulla strada, mentre chi ha delle piantagioni di cannabis light, se potra' continuare a coltivarle, sara' costretto a rivolgersi a un mercato estero. Mi chiedo come possano avere il coraggio di tirarsi indietro, dopo tutto quello che abbiamo investito in questo nuovo segmento commerciale", conclude il commerciante.

Commenti


I NOSTRI BLOG

zeneize tomorrow
Grif House
Samp Place