CRONACA

Raid vandalico contro un taxi, la denuncia: "Situazione insostenibile”

venerdì 20 marzo 2015
Raid vandalico contro un taxi, la denuncia:

GENOVA - Sulle alture di Quarto, è stata presa d’assalto l’auto di un tassista parcheggiata sotto la sua abitazione. Un episodio che è stato prontamente denunciato alle forze dell’ordine dalla vittima dell'atto vandalico.

"Come Cooperativa Radio Taxi Genova, oltre a esprimere la totale solidarietà dell’intera categoria al collega, vorremmo richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sulla situazione, ormai divenuta insostenibile, in cui i tassisti genovesi si trovano oggi a dover vivere e lavorare", denuncia Valter Centanaro, presidente della Cooperativa Radio Taxi Genova.

L’auto del tassista è stata oggetto di un vero e proprio raid vandalico con finestrini rotti, portiere sfondate e scritte inneggianti a Uber. "Purtroppo questo non è l’unico episodio che ha preso di mira l’auto di un collega da parte di qualche gruppo di balordi. A questo punto, non possiamo non denunciare pubblicamente la nostra preoccupazione e la sensazione, fondata e legittima, di insicurezza in cui la nostra categoria si trova oggi a dover operare. Siamo lavoratori come tutte le altre categorie economiche: l’auto è il nostro primario strumento per poter svolgere la nostra professione. Distruggere l’auto a un collega equivale a impedirgli di portare a casa un salario per mantenere la propria famiglia", ha concluso Centanaro.

Commenti