SPORT

Intervista esclusiva al portiere blucerchiato di Francesca Mantovani

Puggioni si confessa a Primocanale: “La Sampdoria, la mia vita”

mercoledě 09 novembre 2016

Il portiere della Sampdoria Christian Puggioni racconta gli inizi della sua carriera, dal campo sotto casa alla trafila nelle giovanili blucerchiate, fino ad arrivare all'esordio in prima squadra.


GENOVA -  Una lunga intervista esclusiva a Primocanale. Il portiere Cristian Puggioni si confessa all’inviata di “Gradinata Sud” Francesca Mantovani. Lui ha sostituito alla grande il titolare Viviano ed in piu’ essendo tifoso della Sampdoria, la sua felicicità è doppia dopo aver fatto 7 punti in 4 partite con Genoa, Juve, Inter e Fiorentina: “Come a tutti i bambini mi piaceva il gioco del calcio. Ho iniziato con l'oratorio, diciamo più con la chiesa che con l'oratorio, prendevo tanti gol però mi piaceva stare in compagnia e mio papà mi iscrisse alla scuola calcio del Baiardo. Da li iniziai a giocare un paio di anni con loro, la Sampdoria non faceva la leva fino all'età dei pulcini. L'anno che fece i pulcini, Fotia su suggerimento di Guido Poggi, organizzò un'amichevole con il Baiardo ed in seguito a quella partita Rocco volle che io entrassi a far parte della scuderia della Sampdoria”

Puggioni va con tanti ricordi e mille aneddoti. Giocatore ma prima portuale. La sua vita, la sua carriera. “Ho fatto tutta la trafila fino ad arrivare alla Primavera. Ho avuto la fortuna di stare con la prima squadra l'anno sfortunato della serie B, con Ventura, mancammo la promozione per un punto. Quell'anno ebbi la fortuna, ad aprile, di andare in panchina ed assaggiare il calcio professionistico. Ho girato sono tornato ed ora questa bella favola che non dimentichero’ mai".

Commenti



I NOSTRI BLOG