PORTI E LOGISTICA

Entro fine anno il bando, concessione per 25 anni

Privatizzazione Ente Bacini, arriva il via libera definitivo

venerd́ 17 novembre 2017
Privatizzazione Ente Bacini, arriva il via libera definitivo

GENOVA - Ultimo atto per la privatizzazione di Ente Bacini in porto a Genova. Entro la fine dell'anno sarà pubblicato il bando per l'assegnazione della concessione dei cinque bacini di carenaggio del porto di Genova. Il Comitato di gestione dell'Autorità di sistema dei porti di Genova e Savona ha dato l'ultimo via libera dopo aver risposto alle osservazioni degli operatori.

"Ci sarà un soggetto privato, una società ad hoc, con una concessione venticinquennale, che gestirà i bacini, ma garantendo sempre una quota di servizio pubblico" spiega il segretario generale Marco Sanguineri.

I bacini 4 e 5 saranno riservati alle navi mercantili, i bacini 1, 2 e 3 al segmento degli yacht e megayacht. Ma almeno uno per i mercantili e uno per gli yacht non potranno essere assegnati ad uso esclusivo ad un singolo operatore proprio per garantire il servizio pubblico. Gli altri invece potranno essere dati in esclusiva dalla società ad un cantiere, ma per un tempo massimo di cinque anni.

Nel bando ci saranno anche indicazioni per l'occupazione degli attuali dipendenti di Ente Bacini. "Nei criteri di premialità per individuare il soggetto che si aggiudicherà i bacini, abbiamo reso particolarmente importanti quelli relativi all'occupazione - dice Sanguineri -. Ci sarà una clausola, come abbiamo condiviso con i sindacati, secondo i termini di legge".

Commenti



I NOSTRI BLOG