CRONACA

Sul lato Ovest del viadotto proseguono le operazioni per la demolizione

Ponte, mercoledý strand jack al lavoro: gi¨ la seconda trave del Morandi

domenica 17 febbraio 2019
Ponte, mercoledý strand jack al lavoro: gi¨ la seconda trave del Morandi

GENOVA -  Dovrebbe essere mercoledì 20 febbraio, condizioni meteo permettendo, il giorno dello smontaggio della seconda trave 'gerber' di ponte Morandi. La conferma arriva direttamente dal commissario alla ricostruzione Marco Bucci. Si tratta dell'impalcato tra la pila 6 e la 7 sul lato ovest del viadotto crollato lo scorso 14 agosto. La 'fetta' di ponte che verrà calata a terra è identica a quella smontata sabato 9 febbraio. Così come identico è il lavoro da eseguire. Un'operazione di alta ingegneria durata la prima volta circa dieci ore, l'obiettivo questa volta è ridurre i tempi. Ma nessuno nella struttura commissariale vuole mettere fretta ai tecnini speciualizzati.  

Su quel lato di ponte infatti prosegue l'attività di montaggio degli strand jack, gli ormai noti martinetti idraulici, che hanno il compito di portare a terra la porione del ponte. Prima però bisognerà lavorare alla demolizione di una parte del capannone dell'Ansaldo che si trova proprio sotto l'impalcato che verrà portato a terra. I tempi sono stretti e gli operai delle ditte demolitrici lavorano senza sosta.

Intanto a confermare in modo trasversale che la data prescelta è quella di mercoledì c'è anche un comunicato arrivato direttamente da Iren che spiega il servizio di fornitura idrica nell'area di Coronata verrà interroto "dalle ore 13 alle 17.30 a causa di lavori sulla rete di distribuzione connessi e necessari alle operazioni di demolizione del ponte Morandi". 

Dopo questa operazione si potrà pensare alla demolizione della pila 8, quella rimasta isolata dopo l'abbassamento della prima trave 'gerber'.  Lo stesso Bucci ha confermato pochi giorni fa che verrà abbattuta con l'uso dell'esplosivo. La data ancotra non è fisssata nel calendario ma si parla dei primi giorni di marzo. Per demolire il pilone del Morandi verranno usati circa 250 chilogrammi di tritolo con ben 300 microcarciche. Un'operazione questa che dovrebbe terminare dunque in pochi secondi. Poi potrà iniziare l'operazione di rimozione delle parti del pilone.        

Commenti


I NOSTRI BLOG

zeneize tomorrow
Grif House
Samp Place