CRONACA

Da un mese era in cura per depressione

Perde il lavoro a 60 anni, barista si impicca a Genova

mercoledý 06 luglio 2016
Perde il lavoro a 60 anni, barista si impicca a Genova

GENOVA - Da un mese aveva perso il lavoro ed era caduto in depressione tanto da arrivare a togliersi la vita.

Un barista sessantenne si è ucciso impiccandosi: ha aspettato che l'anziana madre con la quale viveva uscisse di casa, poi è andato nell'attico dell'abitazione e si è ucciso.

A scoprire il cadavere è stata la madre.

L'uomo non ha lasciato biglietti, ma i carabinieri, che hanno informato dell'accaduto il magistrato di turno, il sostituto procuratore Vittorio Ranieri Miniati, non hanno dubbi sui motivi del suicidio. L'uomo da un mese era, infatti, in cura con psicofarmaci per una forma depressiva dovuta alla perdita dell'appalto del bar che gestiva da anni in un complesso turistico di Genova.

Commenti



I NOSTRI BLOG