CRONACA

Rivolta dei commercianti e dei cittadini contro un sistema definito "nazista"

Park di piazza della Vittoria gestito da Apcoa: ecco il sensore svuota portafogli

di Elisabetta Biancalani

mercoledì 08 marzo 2017

Commercianti, residenti e turisti: tutti infuriati per le tariffe che caratterizzano il parcheggio di Piazza della Vittoria a Genova gestito da Apcoa. C’è perfino un sensore che avverte sulla scadenza del parcheggio e scatta subito la sanzione. Prima puntata dell'inchiesta di Primocanale.it


GENOVA - "Qui sembra di essere a Città del Vaticano, uno Stato a parte", dice, a dir poco scocciato, il direttore del centro integrato di via di piazza della Vittoria a Genova, Stefano Garassino. Già, un universo a sé, il parcheggio di piazza della Vittoria, gestito da Apcoa. Un patrimonio, in senso stretto e il perché lo capirete puntata dopo puntata nella nostra inchiesta, con 260 posti al prezzo di 2.50 euro all’ora.

Fino a qui nulla di diverso dalle aree di Genova Parcheggi. Ma invece sì, perché qui intanto si paga fino alle 21 invece che fino alle 20, come nel resto della città. E poi che cosa succede quando si sfora? Qui lo scandalo, secondo molti, una sorta di scorrettezza: "Si paga una multa di 15 euro, e state tranquilli che il controllore arriva subito perché a terra ci sono dei sensori che vedono se il posteggio è libero o occupato quindi sanno subito dove andare a fare le multe. Ma come è possibile che se sfori di pochi minuti debba pagare così tanto?".

Altro punto altamente criticato è il fatto che l'ora non sia frazionabile: "Se vuoi prendere un caffè o fare acquisti, o colazione ecco che spendi 5 euro. Un danno enorme per il commercio, lo abbiamo più volte detto al Comune, ma nulla si è mai mosso" dice Garassino insieme al presidente del Civ, Roberto Masotto ... Continua  

Commenti



I NOSTRI BLOG