METEO

Inviate le vostre foto a web@primocanale.it

Neve in Liguria, allerta fino a sabato: aggiornamenti live e previsioni meteo

venerd́ 01 dicembre 2017

GENOVA - È stata prorogata fino a sabato pomeriggio l'allerta neve in Liguria. I fiocchi erano attesi soprattutto in entroterra, ma la neve è caduta anche sulla costa, in particolare tra Genova e Savona, e sulle alture della Valpolcevera, Valbisagno e Valle Scrivia. A Sanremo, Riva Ligure e Taggia danni per una violenta tromba marina. Una donna risulta lievemente ferita.

La criticità è arancione su tutte le vallate padane e sui comuni interni del genovesato occidentale e del savonese orientale, gialla su comuni interni di Levante e Ponente, e sulla costa da Spotorno a Camogli. 

Mandate le vostre foto a web@primocanale.it

GUARDA LA GALLERY

QUALI SONO I COMUNI INTERNI? SCARICA LA CARTINA

Nel dettaglio: 

  • su tutti i bacini padani (valli Bormida, Stura, Orba, Scrivia, Trebbia e Aveto) allerta arancione per neve fino alle 15 di sabato
  • da Ventimiglia a Noli, sui comuni interni (tutti quelli che non hanno uno sbocco sul mare): allerta gialla per neve fino alle 15 di sabato
  • da Spotorno a Camogli: sui comuni interni (tutti quelli che non hanno uno sbocco sul mare) allerta arancione per neve, sui comuni costieri (compresi Genova e Savona) allerta gialla per neve fino alle 15 di sabato
  • da Portofino a Sarzana sui comuni interni (tutti quelli che non hanno uno sbocco sul mare): allerta gialla per neve da mezzanotte fino alle 15 di sabato
GLI AGGIORNAMENTI

21.45 - Precipitazioni nevose deboli solo su Val Bormida e aree vicine, il rischio è connesso soprattutto alla formazione di ghiaccio. A Mioglia, sulla SP 50, il furgone di un corriere è rimasto in bilico a bordo strada dopo essere slittato. L'autista è stato salvato dai vigili del fuoco, il mezzo verrà rimosso nelle prossime ore. 

20.00 - "I mezzi spazzaneve sono partiti tardi". È la denuncia lanciata dal sindaco da Matteo Camiciottoli, sindaco di Pontinvrea, dove ci sono stati disagi per l'accumulo di neve e ghiaccio sulle strade. "Le imprese che hanno l'appalto stanno transitando. Ma noi non reggiamo più, è una situazione allucinante - replica la presidente della provincia Monica Giuliano lamentandosi dei tagli subiti dal suo ente - non se ne può davvero più. Sono stati quattro anni infernali e purtroppo siamo ancora in una condizione che non ci permette di programmare nulla. Non si può lasciare le province con i capitoli a zero". 

19.15 - Da Tiglieto al Faiallo la neve è arrivata sulla zona della Valle Stura. Lo segnala il centro operativo della Città metropolitana di Genova coordinato con i tecnici dal consigliere delegato alla viabilità Franco Senarega. Sulla SP73 del Faiallo le temperature sono già molto rigide, -4 gradi con forti raffiche di vento e 15 centimetri di neve al valico. Sulla carreggiata è già segnalato ghiaccio dal km 2, all’altezza del bivio per Cappelletta e Cannellona, e per questa ragione è stata disposta la chiusura notturna della strada, senza isolare alcuna località, con verifiche della situazione domattina alle 8 per l’eventuale riapertura. Neve anche a Tiglieto, ma finora il manto sulle strade è di 5 centimetri e in tutta la Valle Stura sono in azione i mezzi spargisale della Città metropolitana per contrastare i rischi del ghiaccio sulle strade. Pioggia al momento invece sulle valli Polcevera, Scrivia, Bisagno, Fontanabuona e nessuna particolare segnalazione dalle altre zone del territorio, dalla Val Trebbia all’Aveto, dalla costa del Ponente al Golfo Paradiso, dalle Valli Graveglia e Sturla alla Val Petronio e al Tigullio costiero. Le temperature sono comunque molto basse e dalla tarda serata il centro operativo che resterà aperto per tutta la durata dell’allerta meteo, farà di nuovo intervenire i mezzi spargisale su tutta la rete viaria della Città metropolitana.

19.00 - Ora è allarme per il ghiaccio sulla viabilità provinciale delle vallate interne. Le temperature scese sotto zero hanno fatto gelare la neve caduta nel pomeriggio. Decine gli interventi per auto finite fuori strada o di traverso sulla carreggiata. Il consiglio è quello di non mettersi alla guida se non in caso di estrema necessità. 

18.30 - Tanti i disagi al traffico nel savonese. I problemi sono stati causati anche dalla carenza di sale sulle strade: "Oggi il problema è stata la partenza - ha confermato il vice presidente della Provincia di Savona, con delega alla viabilità, Luana Isella - Il piano neve è stato completato a fine ottobre: espletate le gare, gli incarichi veri e propri alle ditte sono stati dati tra ieri e questa mattina. Quando la Provincia poteva contare su risorse economiche migliori, l'appalto neve veniva fatto ad agosto. Noi, purtroppo, siamo arrivati soltanto ieri ad avere l'elenco delle ditte, perciò abbiamo fatto tutto di corsa.

17.30 - Mezzi spargisale in azione su tutta la tratta dell'Autofiori Ventimiglia-Savona- Sulla A10, in particolare, tra i caselli di Taggia e Imperia (direzione Genova), ci sono stati oltre 10 km di coda, a causa di un mezzo pesante che si era messo di traverso per la grandine e il ghiaccio. Sul posto sono intervenuti gli operai dell'Autofiori e il mezzo è stato rimesso in carreggiata con l'incolonnamento che si è ridotto con il passare del tempo. Spargisale in azione anche lungo le autostrade appenniniche. In particolare i mezzi stanno lavorando in A26 tra Voltri e Ovada e in A7, tra Genova e Serravalle.

15.45 - A Mallare un bus della Tpl che trasportava, tra gli altri, una quindicina di bambini è uscito di strada dopo essere scivolato sulla neve ghiacciata. Intervenuti i vigili del fuoco, nessun ferito ma forti disagi alla viabilità. 

15.30 - Le precipitazioni si sono arrestate o quasi sull'area centrale della regione, continua a nevicare nell'entroterra savonese

14.15 - Nevica anche sulle alture del centro di Genova, a Granarolo, Righi e Oregina. 

14.00 - Molte segnalazioni di nevicate arrivano da tutta la Liguria. A Genova imbiancate Voltri, Pra', Borzoli, Bavari. Neve in Valle Scrivia, Valbisagno e Valpolcevera, ma anche sull'entroterra savonese e imperiese. 

13.30 - Molti i danni provocati in città a Sanremo dalla tromba marina. Fortunatamente nessun ferito. Ponente e Valpolcevera hanno già visto i primi fiocchi, in alcuni punti la neve si è già fermata a terra.

13.15 - Una grandinata e una tromba d'aria hanno colpito la riviera imperiese, nella zona tra Taggia e Riva Ligure. A Genova primi fiocchi segnalati a Fabbriche, nell'entroterra di Voltri. Nevica anche in alta Valpolcevera. 

13.00 - Qualche centimetro di neve è caduto nelle vallate interne tra Savona e Genova. Nella maggior parte della regione il tempo è nuvoloso. 

12.00 - Partita l'allerta su tutta la Liguria eccetto il Levante dove, nei comuni interni, sarà gialla a partire da mezzanotte. 

LE PREVISIONI

VENERDI' 1 DICEMBRE: Precipitazioni in intensificazione dalla tarda mattinata che assumeranno carattere nevoso a tutte le quote nell'interno di B e su DE dove i quantitativi cumulati saranno moderati; spolverate in serata sulla costa di B tra Genova e Savona. Possibili rovesci al più moderati anche nevosi. Disagio fisiologico per freddo nella notte su D e nell'interno di B dove è atteso in serata un rinforzo dei venti da N fino a 40-50km/h.

SABATO 2 DICEMBRE: Precipitazioni diffuse anche a carattere di rovescio al più moderato con neve a tutte le quote nell'interno, dove i quantitativi cumulati saranno moderati su ABDE, deboli su C. Sulle coste avremo spolverate nevose tra l'albenganese ed il genovese (parte orientale di A e occidentale di B). Rinforzo dei venti da Nord, Nord-Est con intensità fino a 70-80km/h e raffiche oltre i 100km/h su A e C; sulle restanti zone venti 50- 0km/h con raffiche di burrasca. Segnaliamo mareggiate sulle coste di A e disago per freddo su tutte le zone, moderato su AB.

DOMENICA 3 DICEMBRE: Gelate diffuse nell'interno di BDE dove le temperature mattutine si mantengono rigide. Condizioni di disagio per freddo su ABDE.

L’ALLERTA GIALLA PER NEVE ipotizza che le precipitazioni possano creare locali disagi e locali e temporanei problemi di viabilità. Possibili rallentamenti nella circolazione e nei servizi. Formazione di ghiaccio con gelate diffuse.

L’ALLERTA ARANCIONE PER NEVE ipotizza nevicate moderate con persistenza della copertura nevosa nelle zone sensibili (tracciati autostradali). Per i comuni interni ipotizza nevicate forti su zone collinari non sensibili. Questi fenomeni possono essere associati a gelate. Disagi diffusi e problemi di viabilità prolungati anche su zone sensibili (tracciati autostradali) con possibili interruzioni circolazione/servizi.

COSA SUCCEDE A GENOVA DURANTE L'ALLERTA?

  • Amiu è stata allertata per un eventuale passaggio di mezzi spargisale (24 in totale) lungo la viabilità principale e nelle zone collinari;
  • eventuali ulteriori interventi di “salatura” saranno predisposti dai Municipi;
  • la Polizia Municipale ha modificato il servizio di pronto impiego in via prioritaria su eventuali situazioni critiche collegate con l’allerta;
  • Amt ha attivato le misure preventive stabilite dalla procedura di Allerta Neve, che prevede il monitoraggio della circolazione dei mezzi e la dotazione di catene per un determinato numero di bus: il servizio potrebbe subire rallentamenti o limitazioni soprattutto sulle zone collinari;
  • AsTer ha attivato il proprio piano interno di emergenza;
  • si è provveduto ad allertare tutti i dirigenti scolastici;
  • sono state contattate le associazioni del territorio che collaborano con il Comune per il piano di accoglienza delle persone senza fissa dimora per un totale di 34 posti letto disponbili e con la possibilità di aggiunta di ulteriori 25.
Commenti


I NOSTRI BLOG

zeneize tomorrow
Grif House
Samp Place