CRONACA

Alternativa all'ex asilo: quattro ipotesi ma nessuna adeguata

Migranti a Multedo, nuova protesta: blocco all'uscita del casello di Pegli

giovedý 12 ottobre 2017
Migranti a Multedo, nuova protesta: blocco all'uscita del casello di Pegli

GENOVA - Nuova protesta degli abitanti di Multedo. I membri del comitato che si oppone all'insediamento dei migranti nell'ex asilo Contessa di Govone si sono messi ad attraversare lentamente la strada in via Reggio, in modo da bloccare l'uscita dell'autostrada di Genova Pegli. Sulla A10 si sono formate code. 

La protesta giunge all'indomani del vertice tra Comune, Municipio, Prefettura, Curia e cittadini. Una possibile soluzione, emersa dal confronto, potrebbe essere spostare i 50 migranti destinati all'ex asilo in un'altra struttura gestita dalla Diocesi, ma comunque nel Ponente cittadino, che secondo Tursi è la zona che accoglie in percentuale meno degli altri. Se però non arriverà la fumata bianca, entro qualche giorno verranno comunque collocati nella struttura i primi 25 migranti, come proposto in un precedente incontro. Ma una parte della popolazione si oppone anche a questa ipotesi di mediazione. 

Don Giacomo Martino, responsabile dell'ufficio Migrantes, sta lavorando per trovare strutture adatte. Sul tavolo ci sarebbero quattro alternative, ma nessuna al momento sarebbe adeguata a accogliere tutti i migranti. Altre ipotesi sono state scartate in previsione di ulteriori polemiche da parte dei cittadini. Le parti si sono date ancora qualche giorno di tempo per risolvere il problema, ma se non ci saranno novità si rispetterà semplicemente quanto disposto nel bando della Prefettura vinto dalla Curia. 

Intanto a Multedo sale il livello della tensione. Alcuni hanno denunciato di essere stati infastiditi da membri di un secondo comitato, formato da rappresentanze sindacali ed esponenti della sinistra, che ha organizzato manifestazioni e presidi contro il razzismo tentando di intercettare le assemblee del comitato per il no. 

Commenti



I NOSTRI BLOG