CRONACA


Meteo, il maltempo lascia la Liguria allagamenti e frane nell'imperiese

giovedý 11 ottobre 2018
Meteo, il maltempo lascia la Liguria allagamenti e frane nell'imperiese

GENOVA - E' terminata alle 15 nel ponente l'allerta rossa che dalla scorsa notte ha interessato la fascia che comprende Ventimiglia e Noli. Le maggiori piogge si sono verificate nel savonese, soprattutto nella Val Bormida con cumulativi anche elevati.

Sotto osservazione nella mattinata i torrenti Letimbro a Savona e il Sansobbia a Stella. La cellula temporalesca poi si è sposatata verso il centro permettendo ai bacini di rientrare sotto il livello di guardia. Danni e allagamemti soprattutto nell'imperiese con diversi smottamenti e frane che hanno costretto vigili del fuoco e protezione civile a ripetuti interventi. 

- LA CRONACA DELLA GIORNATA DI ALLERTA METEO

24.00 - Termina in tutta la Liguria l'allerta meteo


22.00 - Scala da arancione a gialla l'allerta nel ponente della Liguria. Nella fascia che comprende la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, valle del Centa, valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida l'allerta gialla termina a mezzanotte di oggi giovedì 11 ottobre.

20.00 - termina l'allerta arancione nel Centro e Levante della regione 

16.30 - La statale Aurelia in località Grimaldi inferiore, nei pressi del valico di frontiera di Ponte San Luigi a Ventimiglia, è stata chiusa al traffico in entrambe le direzioni a causa di un masso che si è staccato da una parete rocciosa che costeggia la strada.

16.00 - Allagamenti e frane segnalati a Vessalico nell'imperiese. La zona della valle Arroscia risulta quella maggiormente colpita dal maltempo delle ultime ore.

15.30 - L'interrato di un ristorante allagato in via Garibaldi a Sanremo, una pianta di pino marittimo abbattuta dal vento in via Fontana Rosa a Imperia, danni a Vessalico e Pieve di Teco: è il bilancio, ancora provvisorio, dell'ondata di maltempo in provincia di Imperia. La situazione più critica è quella registrata nell'entroterra, in valle Arroscia: "Abbiamo strade completamente allagate, problemi soprattutto sulla statale 28 che è impraticabile", dichiara il sindaco di Pieve di Teco Alessandro Alessandri, che aggiunge: "Ora ha smesso di piovere e la situazione sembra stia migliorando, ma non si può dire che sia buona".

15.00 - E' terminata nel Ponente della Liguria l'allerta rossa. Ora

14.40 - Il sindaco di Albissola Superiore Franco fa il punto sulla situazione del suo Comune: "E' caduta acqua in abbondanza, è arrivata una piccola bomba d'acqua".

13.25 - Durante la notte la Liguria è stata interessata da un'intensa perturbazione con precipitazioni diffuse in particolare sul Ponente della regione, dove le correnti da Sud-Est hanno concentrato l'umidità specialmente a ridosso dei rilievi. Dopo una prima fase temporalesca (Le Manie – Finale 61 mm/1h), le precipitazioni sono state a carattere diffuso, con una linea di convergenza che a partire dalle 10 di questa mattina si è fermata sull’entroterra savonese: qui le intensità orarie più forti (Santuario di Savona 81 mm, Lavagnola 69.8, Colle del Melogno 68.2, Colle di Cadibona 58.6, Alpicella 57, Montenotte Inferiore 54.8, Castelvecchio di Rocca Verbena 52.6). A seguito di queste piogge si sono innalzati i bacini maggiormente interessati, in particolare Letimbro, Sansobbia, Bormida, Centa, Neva, Pogli e Arroscia.

13.00 - UFFICIALE, PROLUNGATA L'ALLERTA METEO.

12.20 - L'intensa pioggia si dirige verso costa e il Centro e Levante della regione. Piccoli allagamenti e piccole frane in Val Bormida e qualche allagamento in città a Savona. Secondo l'Arpal si va verso il prolungamento dell'allerta.

12.00 - Forte pioggia nel savonese. I torrenti letimbro a Savona e il Sansobbia a Stella sono sono saliti di livello.

10.30 - pioggia intensa in Val Bormida, fra il Colle del Melogno e Cairo Montenotte. Molto forti le precipitazioni nell'ultima ora, con 67 mm al Melogno, 36 a Osiglia e 26 a Cairo Montenotte, dove si segnalano i primi allagamenti di sottopassi.

9.25 - SITUAZIONE METEO E PREVISIONE: Nel corso delle ultime ore si sono verificate precipitazioni diffuse di intensità generalmente moderata e localmente forte sul centro Ponente della regione.Attualmente una cella temporalesca si è innescata nell'interno Ponente dove si segnalano tassi precipitativi di 38 mm/1h a Magliolo, 35 mm/1h a Osiglia, 26 mm/1h Murialdo (SV). E' attesa una persistenza dei fenomeni anche a carattere di rovescio o temporale nelle stesse zone interessate attualmente e con un graduale coinvolgimento anche del Centro Levante. I venti, di provenienza meridionale, sono generalmente moderati, con qualche rinforzo sui rilievi del Centro (Monte Pennello raffiche di 85 km/h). A seguito delle piogge registrate si sono osservati innalzamenti solo sui bacini del Ponente ligure. Gli incrementi maggiori sono stati misurati sul bacino del Centa, in particolare nella sezione di Pogli d'Ortovero. I restanti bacini attualmente non mostrano particolari criticità, restando ben al di sotto dei livelli di guardia.

9.00 - "Questa notte sono caduti 60 mm di pioggia. Una quantità enorme ma che per fortuna al momento non ha fatto danni rilevanti. E' caduta solo una quercia lungo la provinciale che collega a Calice Ligure" così il sindaco di Finale Ligure Ugo Frascherelli.

8.30 - A seguito dell'emanazione di un allerta meteo che interessa la Regione Liguria, è stata disposta la chiusura provvisoria al traffico di un tratto della strada statale 1 Aurelia all'altezza del km 547+8, in località Pizzo di Arenzano.

8.00 - "Per il momento è andata bene, ci sono state precipitazioni intense soprattutto nell'entroterra dell'imperiese ma non per ora non ci sono grosse criticità - spiega il presidente della Provincia di Imperia Fabio Natta intorno alle ore 8 -. Non abbiamo problemi relativi alla rete stradale ad eccezione di alcune strade chiuse da ieri per ordinanza comunale. I tecnici hanno monitorato tutta la notte la situazione di torrenti e rivi e sono ancora in corso sopralluoghi ma non sono segnalate criticità. La macchina di sicurezza è attiva e pronta a intervenire in caso di necessità".

6.30 - Le piogge durante la notte hanno mantenuto intensità ovunque moderata e non hanno manifestato carattere temporalesco. I valori più elevati si sono registrati in alta Valle Arroscia: 52.6 mm/3h a Pieve di Teco (16.6 mm in 1 ora) e 50.8 mm/3h al Colle di Nava (17.2 mm in 1 ora).

Dall'inizio dell'evento, sono stati osservati i seguenti cumulativi: 85.4 mm a Manie (Finale Ligure - zona A); 70.0 mm al Colle del Melogno (Magliolo - zona A); 68.6 mm a Calice Ligure (zona A); 65.2 mm a Pieve di Teco (zona A); 64.2 mm al Colle di Nava (Pornassio - zona A); 62.6 mm a Mallare (zona D); 56.4 mm a Osiglia (zona D).

- LE PREVISIONI METEO

GIOVEDI’ 11 OTTOBRE: Precipitazioni diffuse di intensità fino a forte su ABD con cumulate elevate, fino a moderate su CE con cumulate anche significative. Condizioni di instabilità mantengono un'alta probabilità di rovesci o temporali forti, organizzati e localmente persistenti. Fino a metà giornata venti forti da Sud-Est su C e sulla parte centroorientale di B; segue un progressivo ingresso venti da Nord, fino a forti anche rafficati su AB. Mare molto mosso su A e sulla parte occidentale di B.

VENERDI’ 12 OTTOBRE: Nelle prime ore della giornata possibili locali fenomeni precipitativi residui, anche a carattere di rovescio al più moderato, più probabili su BCE. Venti settentrionali fino a forti su AB in rapida attenuazione in mattinata.

SABATO 13 OTTOBRE: Venti da Nord, Nord-Est fino a moderati con locali rinforzi intorno ai 40-50 km/h a Ponente.

- LE ZONE DI RIFERIMENTO

A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa

B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno

C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Valfontanabuona e Valle Sturla

D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida

E: Valle Scrivia, Val d'Aveto e Val Trebbia

Commenti


I NOSTRI BLOG

zeneize tomorrow
Grif House
Samp Place