domenica, 21 settembre 2014
GE Previsioni meteo odierne per genova   SV Previsioni meteo odierne per savona   SP Previsioni meteo odierne per la spezia   IM Previsioni meteo odierne per imperia   
Primocanale su Facebook   Primocanale su Twitter   Primocanale su G+   Feed RSS di Primocanale
Primocanale.it
CRONACA

Maltempo: la pioggia flagella la Liguria, ora il pericolo sono le frane

giovedý, 26 dicembre 2013
Maltempo: la pioggia flagella la Liguria, ora il pericolo sono le frane

GENOVA - La "tempesta di Natale" ha flagellato tutta la Liguria nel corso della notte. Il fiume Entella, a Chiavari, è esondato ieri sera creando problemi nella zona della pista ciclabile; nel corso delle ore è rientrato nel suo alveo ma il mare mosso impedisce il deflusso dell'acqua e rende la situazione ancora critica. Per una frana a Gattorna  la Valfontanabuona è in buona parte isolata.

Nell'estremo levante, circa 50 persone sono state sfollate dalle loro abitazioni a Borghetto Vara e nella frazione di Cassana a causa delle forti piogge che si sono abbattute nei luoghi dove nel 2011 l'alluvione provocò la morte di sette persone.

Il sindaco Fabio Vincenzi e alcuni tecnici comunali hanno operato tutta la notte per coadiuvare le cooperative di soccorso nelle operazioni di evacuazione delle abitazioni. Particolare preoccupazione destano le possibili frane. 

Chiusa l'Aurelia nel comune di Borghetto e la provinciale 566 tra Carrodano e Brugnato (km 437+300) per i problemi legati alla frana di Ripalta. E a proposito di spezzino preoccupa la situazione del Magra in piena da questa mattina ma sempre negli argini.

Un'altra cinquantina di persone sono state sfollate a Mezzanego, per le conseguenze dell'alluvione di ottobre. Tra queste anche il consigliere regionale Ezio Chiesa. Nelle zone collinari del genovese sono caduti 300mm di pioggia mentre a Savona, sono stati 158.   

Situazione critica nel savonese per l'intensificarsi della perturbazione durante la notte. Situazione critica a Dego per il Bormida che è esondato senza però creare particolari problemi.

A Cairo Montenotte chiuso il ponte cittadino a causa dell'innalzamento del livello del fiume che attraversa tutto l'entroterra savonese. Hanno raggiunto il limite i fiumi Rio Basco ad Albisola, il Teiro a Varazze, il Varatella a Borghetto, il Centa ad Albenga. Qui per il rischio di esondazione é stato deciso di chiudere il ponte rosso Viveri.

Grave la situazione sull'Aurelia a Savona e Alassio chiuso per frana. Sono tutt'ora impraticabili molte strade nella zona di Leca e di Camoochiesa sempre ad Albenga. Una tromba d'aria ha colpito regione Ariano ad Albenga dove sono state scoperchiate serre e baracche agricole e tetti di case in costruzione. Forti mareggiate hanno interessato Varazze e Celle Ligure E sono le cadute alberi provocate dal vento a causare i maggiori problemi.. Pochi, invece, gli interventi per allagamenti peraltro molto ridotti. All'Aeroporto di Genova due voli sono stati dirottati - uno di Alitalia e uno della Turkish Airlines - uno cancellato. I traghetti per la Sardegna sono fermi a causa del mare forza 9 e di un vento che soffia a raffiche fino a 100 km/h. Chiuso anche il terminal portuale di Voltri.  "Per la prima volta abbiamo dovuto sgomberare anche il campo Sinti, oltre a quelli rom abusivi - racconta Crivello - a causa delle forti piogge e quindi i rischi di questa brutta perturbazione". Le persone sono state ospitate in alcune palestre della Val Polcevera. Sono stati messi a disposizione dei luoghi di accoglienza: la bocciofila (nella bassa Valbisagno) e la pubblica assistenza (nell'alta Valbisagno). Tra i campi rom sgomberati, anche quello di via Adamoli, in Valbisagno. Si tratta di settantacinque persone trasferite all'Istituto Doria di Struppa.

Polizia municipale e volontari stanno presidiando le zone colpite dall'alluvione del 2010 a Sestri Ponente, ma anche il Fereggiano.   Vento forte a ponente tanto che a Varazze c'è stata una mareggiata che non ha creato danni. A Genova parchi cittadini chiusi mentre sempre sono stati chiusi gli accessi alle scogliere. Per il forte vento previsto niente moto in Sopraelevata e gestori delle attrazioni al Luna Park invitati a vigilare sulla sicurezza del pubblico e dei lavoratori. E’ aperta la sala emergenze di Protezione Civile fino a termine dell'evento meteoidrologico previsto mentre è attivo , per il pubblico, il numero verde 800177797 e, per comunicazioni di servizio, il numero della sala emergenza 0105577868.

Decine gli interventi dei Vigili del Fuoco nel savonese per alberi pericolanti, lamiere, cartelloni e insegne divelti dal vento; analoga situazione nell'imperiese: una frana chiude la strada per Diano Marina, altri movimenti franosi anche in zona Villa S. Sebastiano e in via Senatore Marsiglia a Sanremo.

Il nuovo bollettino del centro funzionale di Protezione civile della Regione Liguria annuncia una "lenta e progressiva attenuazione dei fenomeni con piogge deboli, al più moderate, solo localmente a carattere di rovescio" nel corso del pomeriggio. Il tempo rimarrà fino ad allora perturbato con precipitazioni tra moderate e forti e cumulate fino a significative che localmente "possono assumere carattere di rovescio o temporale con una bassa probabilità di fenomeni forti". In serata esaurimento delle precipitazioni su tutta la regione. In tarda mattinata la protezione civile ha abbassato il livello di allerta da 2 a 1. Secondo l'assessore regionale alla Protezione Civile Renata Briano e i previsori dell'Arpal infatti ci sarà una "lenta e progressiva attenuazione dei fenomeni nel corso del pomeriggio con piogge deboli, al più moderate, solo localmente a carattere di rovescio". In serata è previsto l'esaurimento delle precipitazioni su tutta la regione.


Articolo a cura della Redazione di Primocanale
© Primocanale, riproduzione riservata.

Commenti