SPORT

Squadre vittoriose eppure i tifosi non mollano le “vittime”

La Genova del calcio va, ma sui social vince il mugugno: Alvarez e Lapadula sempre nel mirino

di Giovanni Porcella

lunedì 12 febbraio 2018
La Genova del calcio va, ma sui social vince il mugugno: Alvarez e Lapadula sempre nel mirino

GENOVA - Nel giorno del doppio successo rossoblucerchiato sulla Verona del calcio, sui nostri social e durante le nostre trasmissioni, al di là di una soddisfazione peraltro misurata, è emerso ancora una volta che siamo la patria del mugugno a prescindere.

Mentre la Sampdoria tiene la sesta posizione e da mesi lotta per l’Europa il tema erano le prestazioni di Murru e soprattutto quella di Alvarez fischiato dallo stadio. Verona stritolato ben oltre il 2-0 finale eppure l’argentino finisce a sua volta nel tritatutto tanto che persino il misurato Giampaolo a fine conferenza ha lanciato una sorta di appello che piu’ o meno suona, adattandolo, come il titolo di un celebre film: “Salvate il soldato Ricky”.

Il Genoa vince la sua seconda trasferta consecutiva, non accadeva da tempo, contro il Chievo, sale all’undicesimo posto (era penultimo 3 mesi fa) eppure le attenzioni erano su Lapadula. L’attaccante entrato al posto di Galabinov malgrado la vittoria e con il suo zampino, anzi il testino, con spizzicata per Laxalt che poi segna viene anche stavolta criticato. Lapadula resta “lapedula” o “lapalude” anche quando si merita altro.

Insomma, Alvarez e Lapadula sempre nel mirino a prescindere e molto per partito preso anche se i due giocatori qualche passaggio a vuoto lo hanno avuto. La Genova mugugnona, avara pure di complimenti, comunque non si smentisce neppure di fronte ad una domenica che pareva solo di sole.

Commenti


I NOSTRI BLOG