SPORT

Rinviato a giudizio per concorso in associazione mafiosa e frode sportiva

Izzo senza pace, rinviato a giudizio per vicende dell'Avellino

domenica 05 novembre 2017
Izzo senza pace, rinviato a giudizio per vicende dell'Avellino

GENOVA - Brutte notizie ancora per Armando Izzo. Il difensore del Genoa sarebbe stato rinviato a giudizio per concorso esterno in associazione mafiosa e frode sportiva, con l’accusa di aver partecipato alla combine di due partite dell’Avellino nel 2014 insieme ad alcuni compagni di squadra della squadra campana e ad esponenti del clan della Vinella Grassi.

Il pm ha chiesto la condanna anche per altri due calciatori, Francesco Milesi (5 anni) e Luca Pini (tre anni e mezzo). La sentenza per questi ultimi, che hanno scelto il rito abbreviato, è prevista per il prossimo 13 dicembre, con Figc e Avellino che si costituiranno parte civile.

  Izzo era già stato condannato dalla giustizia sportiva a 18 mesi di squalifica, poi ridotti a sei mesi, dai quali è rientrato in ottobre.

Commenti



I NOSTRI BLOG