CRONACA


Inchiesta 'Centro fiduciario', Berneschi assolto. Ma per i giudici "disprezza le leggi"

venerd́ 10 agosto 2018
Inchiesta 'Centro fiduciario', Berneschi assolto. Ma per i giudici

GENOVA -  Giovanni Berneschi, ex presidente di Banca Carige e ex numero due dell'Associazione bancaria nazionale, "disprezza le tasse" e si sente "superiore alla legge". Nonostante ciò, la guardia di finanza nei giorni scorsi gli ha restituito 4 milioni di euro, dopo il proscioglimento per prescrizione nell'ambito dell'inchiesta sul Centro fiduciario, il ramo dell'istituto di credito che si occupa di operazioni riservate.

A delineare il profilo di Berneschi sono i giudici che appunto hanno prosciolto l'ex presidente e che hanno assolto tutti i vertici del centro e che nei giorni scorsi hanno depositato le motivazioni. Secondo le Fiamme Gialle, Berneschi fece rientrare dalla Svizzera, senza segnalarlo all'Italia, 13 milioni di euro. Per i giudici, l'ex numero uno dell'istituto di credito ligure avrebbe anche consigliato agli amici come frodare il fisco. "Le conversazioni - proseguono i giudici - sembrano tratte da pellicole cinematografiche". In appello, un mese fa, Berneschi è stato condannato a otto anni e otto mesi per la maxi truffa ai danni del ramo assicurativo Carige Vita Nuova.

Commenti


I NOSTRI BLOG