CRONACA

A Savona due intossicati portati all'ospedale

Incendi appartamenti, uomo in mare, auto bruciate e ribaltate: super lavoro per i vigili del fuoco

domenica 04 febbraio 2018
Incendi appartamenti, uomo in mare, auto bruciate e ribaltate: super lavoro per i vigili del fuoco

SAVONA - Momenti di paura si sono vissuti sabato sera in un appartamento di via Luigi Corsi a Savona. per cause ancora in fase di accertamento si è sviluppato un incendio all'interno della casa.

Ad accorgersi di quanto stava avvenendo sono state le due persone che abitano nell'alloggio. Immediati sul posto sono arrivati i vigili del fuoco che hanno spento le fiamme prime che queste si propagassero in altre stanze dell'abitazione. 

In via Corsi è giunto anche il personale sanitario che ha prestato i primi soccorsi ai due uomini presenti in quel momento in casa, rimasti leggermente intossicati. Per loro è stato necessario il trasporto in ospedale, non sono comunque gravi. A prendere fuoco, secondo le prime ricostruzione potrebbe essere stato un materasso della camera da letto.

E sempre nella tarda serata di ieri un altro incendio ha reso necessario l'intervento dei vigili del fuoco, questa volta a Genova. Intorno alle 23.30 gli abitanti di un appartamento di via Bari hanno chiamato alla sala operativa per un incendio divampato nella cucina dell'abitazione. Anche in questo caso i pompieri hanno rapidamente spento le fiamme prima che queste interessassero altre stanze della casa. Gli abitanti sono stati costretti ad abbandonare la casa, salvo poi farvi rientro una volta spente le fiamme.       

Ma il bilancio dell'attività dei pompieri nella notte di sabato e le prime ore della domenica non termina qui. Sempre a Genova nel corso della notte due auto sono andate in fiamme. La prima intorno alle 2 in via Remigio Vigliero tra Bolzaneto e Rivarolo. Una seconda auto è bruciata poco prima dell'alba in piazza delle Americhe. In entrambi i casi l'intervento dei pompieri ha permesso di spegnere le fiamme. Altro intervento a Vesima, nel cuore della notte. Per cause ancora in fase dai accertamento un'auto si è ribaltata lungo la strada. Tanta paura ma nessuna grave conseguenza per la persona a bordo del mezzo. Anche in questo caso vigili del fuoco al lavoro per rimuovere l'auto dal tratto stradale.        

Alle 7 della mattina infine un uomo è caduto in mare lungo la passeggiata Fabrizio De Andrè, all'altezza della Nave Italia, rischiando di annegare. Subito recuperato l'uomo, un romano di 33 anni, è risultato infreddolito e con un principio di ipotermia in atto. Il 33enne si era appartato per compiere dei bisogni fisiologici quando per cause ancora in fase di accertaemnto è caduto in acqua. Dopo circa quindici minuti è stato tratto in salvo.        

Commenti



I NOSTRI BLOG