SPORT

Il macedone segna il gol vittoria, poi il portiere para un rigore

Il Genoa va con super Pandev e Lamanna, Inter ko: salvezza più vicina

domenica 07 maggio 2017

"Vittoria decisiva per la salvezza? No, le altre due non mollano niente, dobbiamo andare a Palermo con questo spirito e poi avremo il Torino in casa. Sono contento della prestazione dei ragazzi, è stata una bella vittoria. Da quando sono tornato la squadra ha fatto una grande stagione a parte il blackout contro la Juventus", ha detto il tecnico rossoblu


GENOVA - Il Genoa rialza la testa e torna a vincere sostenuto da un pubblico straordinario. Al Ferraris l'Inter esce sconfitta per 1-0: il successo rossoblù mancava tra le mura amiche dallo scorso 27 novembre (Genoa-Juventus 3-1). Un altro centro del risorto Pandev e una prodezza del redivivo Lamanna su calcio di rigore consegnano al Grifone i tre punti. Non cambia però la classifica: il Crotone vince a Pescara 1-0 e rimane a cinque distanze. Si avvicina anche l'Empoli, battuto il Bologna per 3-1.

A Marassi è invasione di tifosi in maglia a quarti rossoblù dopo l'appello della tifoseria in settimana. Prima del fischio d'inizio compare in Gradinata Nord un severo monito a chi la indossa in campo: "Il Genoa siamo noi. Chi non ne è convinto posi la borsa e si tolga le scarpe". Scelte tecniche di Juric: c'è Beghetto al posto di Laxalt squalificato e Biraschi in difesa a sostituire Munoz. Al 6' proteste per un intervento su Simeone in area di rigore. Forse ci stava il penalty. Al 13' bella cavalcata di Lazovic, poi l'azione sfuma come anche la prestazione dell'esterno, appena sufficiente. Al 19' infortunio muscolare per Simeone che è costretto a uscire in favore di Pandev. Al 30' si mette in mostra Lamanna: la palla, calciata da Nagatomo, era destinata all'angolino basso. L'Inter ancora pericolosa in contropiede, ma il primo tempo finisce a reti bianche.

Ritmi più bassi nella prima parte della ripresa. Ma al 12' è di nuovo il portiere rossoblù protagonista su una conclusione ravvicinata di Perisic a botta sicura. Al 24' il Ferraris esplode: tira Veloso dalla distanza, la sfera centra in pieno la traversa, ma Pandev arriva a ribadire in rete. Il Genoa è in vantaggio 1-0, quasi in contemporanea arriva il gol del Crotone a Pescara. Juric inserisce Munoz e richiama Lazovic per dare più copertura. Fabrizio Preziosi viene espuso dal campo. Al 41' palla velenosa verso Lamanna: sugli sviluppi del successivo corner Burdisso tocca con l'avambraccio un assist in profondità e l'arbitro fischia rigore. Candreva va sul dischetto, ma è ancora un grande Lamanna a mandare i tifosi in visibilio. Il Genoa regge anche nel finale e porta a casa la vittoria. Un piccolo passo per la salvezza, una grande prova di forza morale.

Commenti



I NOSTRI BLOG