CRONACA


Il Corriere della Sera rilancia l'appello di Maurizio Rossi

venerd́ 14 settembre 2018
Il Corriere della Sera rilancia l'appello di Maurizio Rossi

GENOVA - Sono le difficoltà del Consiglio dei Ministri a trovare un accordo definitivo sul decreto Genova e il dolore e le difficoltà della città a un mese dalla tragedia a trovare spazio sui giornali nazionali in grande evidenza.

Il Corriere della Sera rilancia dalle sue pagine l’appello dell’editore di Primocanale, Maurizio Rossi: “Non riportateci al 13 agosto”. Il più importante quotidiano italiano riporta le parole di Rossi e la sua richiesta inviata direttamente al premier Conte di pensare anche al futuro di Genova e non solo alle difficoltà dell’emergenza. Ma c’è anche un approfondimento sull’inchiesta e sullo stato di salute del ponte prima del crollo: il Corsera ricorda le fotografie che già nel 2011 avrebbero chiaramente mostrato il degrado dei tiranti del Morandi.

Punta su questo Il Fatto Quotidiano che approfondisce la situazione del ponte prima del crollo, pubblicando l’inchiesta de L’Espresso sui “tiranti arrugginiti” che sarebbero già stati individuati nel 2011 da alcune foto ispettive. Sul Fatto c'è anche un ampio reportage su quello che viene considerato "Il muro" di Genova, il blocco che di fatto taglia la città in due parti. 

L'edizione nazionale de La Repubblica racconta un retroscena sul Consiglio dei Ministri, con lo strappo che si sarebbe consumato tra il ministro Toninelli e i suoi colleghi Tria e Moavero Milanesi: il motivo del contendere sarebbe il fatto che Toninelli avrebbe presentato il testo del decreto senza nessun passaggio preliminare, obbligando di fatto il consiglio ad approvarlo a scatola chiusa. Cosa che è avvenuta ma solo con la formula del "salvo intese". 

Libero dà spazio al decreto Genova e ne spiega i contenuti mentre La Verità si concentra sulla mancanza di un accordo sul nome del commissario alla ricostruzione e lancia l'ipotesi di un incarico al presidente dell'Autorità di Sistema del Mar Ligure Occidentale Paolo Emilio Signorini

Commenti


I NOSTRI BLOG