CRONACA

E su Forza Italia: "Serve cambiare la classe dirigente"

Governo M5s-centrodestra, Toti: "Possibile al 50%"

domenica 15 aprile 2018
Governo M5s-centrodestra, Toti:

GENOVA -  "Possibile governo centrodestra- M5s? Al 50 per cento" così il governatore della Liguria Giovanni Toti risponde alla domanda sulle possibilità di un accordo tra il M5s e il centrodestra.  "Credo che martedì ci sarà un pre-incarico, Mattarella qualcosa deve fare". Ha poi aggiunto il governatore ligure intervistato da Giovanni Minoli su La7. 

Ma sulle richieste fatte dai pentastellati di non accettare il dialogo con Berlusconi Toti non usa mezze parole e afferma: "Non si è mai visto un leader di un partito decidere il leader dell'altro. E' una cosa che non ci sta in democrazia. Niente veti, è impossibile accettarlo. Oggi vale per Berlusconi domani per chiunque altro". E sulla possibilità che un primo incarico venga affidato alla presidente del Senato Elisabetta Casellati Toti precisa: "La Casellati è una donna di grande equilibrio ed esperienza".   

Nel corso dell'intervista il governatore ligure analizza anche pregi e difetti del leader della Matteo Salvini: Cosa ha avuto Salvini che Forza Italia non ha? La chiarezza nel messaggio, la capacità di individuare i problemi degli italiani e la capacità di coinvolgere la classe dirigente del suo partito sul territorio e di rinnovarla tutte cose che Forza Italia ha fatto fatica a fare".

E per quanto riguarda i difetti afferma: "Salvini è stato capace di prendere una parte larga ma stretta dell'elettorato. Per essere un leader di un intero centrodestra - dice ancora Toti - bisogna parlare a tante sensibilità diverse".

E sul futuro di Forza Italia Toti precisa: "Fi ha bisogno di cambiare la propria classe dirigente ha bisogno di democratizzare e coinvolgere i suoi amministratori e ridare slancio".

Commenti


I NOSTRI BLOG