CRONACA

Collegamento veloce in meno di 4 ore con l'Alta VelocitÓ

Genova-Roma in treno via Firenze, il primo viaggio del Frecciargento

martedý 24 gennaio 2017

Da Genova a Roma via Firenze con un treno Frecciargento, un viaggio di nemmeno 4 ore all'insegna del comfort, un ponte tra il capoluogo ligure e l'Alta VelocitÓ nazionale. Dopo anni di battaglia il sogno Ŕ diventato realtÓ.


GENOVA - Da Genova a Roma via Firenze con un treno Frecciargento, un viaggio di nemmeno 4 ore all'insegna del comfort, un ponte tra il capoluogo ligure e l'Alta Velocità nazionale. Dopo anni di battaglia il sogno diventa realtà ed è giunta l'ora del debutto. Il treno è partito alle 6.44 da Genova Principe ed è arrivato a Roma poco dopo le 10.40. Il ritorno è previsto dalle 19.45 a Termini con arrivo a Genova alle 23.40.

Primocanale ha seguto il primo viaggio del nuovo Genova-Roma via Firenze con una lunga diretta tv e in streaming a partire dall'alba.

TUTTI I VIDEO

10.48 - Il treno è entrato nella stazione di Roma Termini

10.42 - Appena passata la stazione di Roma Tiburtina

10.36 - Per far passare alcuni treni regionali il Frecciargento è in leggero ritardo, circa dieci minuti

10.25 - Il viaggio è quasi finito: il convoglio è in pieno Lazio e tra un quarto d'ora arriverà a Roma Termini

9.22 - Il Frecciargento lascia Firenze Campo Marte, dove era arrivato in anticipo. Manca poco più di un'ora all'arrivo in stazione a Roma Termini

9.00 - Il treno si avvicina a Firenze Campo Marte: per la prima volta un convoglio diretto dalla Liguria viaggerà sui binari dell'Alta Velocità, a 250 km/h

8.25 - Il treno doppia anche Pisa e si dirige a  Firenze

8.15 - Il treno viaggia verso Pisa: nei prossimi chilometri toccherà punte di 250 chilometri orari. ll tratto ligure è quello in cui si viaggi più lenti a causa di curve e dislivelli

7.44 - Il treno è arrivato e ripartito dalla Spezia. "Questo treno c'era qualche anno fa ma non fu un successo, e all'epoca c'erano collegamenti aerei migliori. E ora si viaggia meglio, con più comfort e costi più bassi", dice il senatore Rossi, diretto a Roma per gli impegni in Parlamento. 

6.52 - Il Frecciargento riparte da Brignole in perfetto orario. Prossima fermata sarà La Spezia

6.50 - Il treno è arrivato a Brignole. "L'uscita dall'isolamento passa anche dal Terzo Valico, dalla Gronda autostradale, dal rilancio dell'Aeroporto", dice il presidente Toti.

6.44 - Il treno è partito puntualissimo dal binario 11 della stazione di Genova Piazza Principe. Prossima fermata la stazione Brignole.

"Una grande occasione per uscire dall'isolamento, la strategia ora è quella della comunicazione per tenerci questo treno", dicono il presidente della Camera di commercio di Genova, Paolo Odone, e l'assessore al turismo Gianni Berrino. "Al di là di Roma, porta Firenze in poco più di due ore e per Genova questo era impossibile - nota il senatore Maurizio Rossi - ovviamente si parte con una fase sperimentale, ma il Governo dovrebbe inserirlo in convenzione. Ne parlerò già oggi con Mazzoncini". "Stiamo ragionando anche sulla tratta veloce per Milano, siamo comunque sulla buona strada", aggiunge il presidente ligure Giovanni Toti. Con lui anche l'assessore allo sviluppo economico Edoardo Rixi.

Alla presentazione delle convenzioni e delle offerte nel giorno della vigilia sono intervenuti Barbara Morgante, ad di Trenitalia, e Gianfranco Battisti, direttore Divisione Passeggeri Lunga Percorrenza e Alta Velocità.

L'ORARIO - I due nuovi treni collegheranno Genova a Roma in 3 ore e 56 minuti, 2 ore e mezza per Firenze. Chi dovrà andare a Roma avrà nove ore a disposizione per stare in città, dieci per chi raggiunge Firenze. Ma il treno fungerà anche da ponte per le altre destinazioni dell'Alta Velocità: a Firenze quelle per il Nord Italia, a Roma quelle per il Sud. 

Il viaggio d'andata

  • Genova Principe 6.44
  • Genova Brignole 6.52
  • La Spezia 7.44
  • Pisa 8.25
  • Firenze Campo Marte 9.21
  • Roma Termini 10.40
Il viaggio di ritorno

  • Roma Termini 19.45
  • Firenze Campo Marte 21.04
  • Pisa 21.53
  • La Spezia 22.37
  • Genova Brignole 23.34
  • Genova Principe 23.40  
I COSTI - Il biglietto di prima classe costerà 104 euro, quello di seconda classe 74 euro. Ma le promozioni abbatteranno i prezzi rispettivamente a 39,90 e 29,90 euro. "Sono cifre davvero interessanti - commenta Morgante - che rendono il viaggio in treno tra Genova e Roma competitivo rispetto ad altri mezzi di trasporto, oltre che più ecologico e più sicuro. Faremo promozione sul territorio per spiegare tutti questi vantaggi, è importante che la sperimentazione venga accolta. Anzi, se avremo tanti clienti possiamo mettere un'altra coppia di treni". Per i prossimi 30 giorni sono arrivate 2 mila prenotazioni. 

LE CONVENZIONI - Per Battisti è "un modello di offerta completamente nuovo". Sono previsti già accordi con le associazioni degli industriali liguri, le camere di commercio, le compagnie di crociere e di traghetti, enti pubblici e istituzioni che danno vita a sconti con pacchetti che prevedono l'utilizzo del treno (per esempio abbinato all'ingresso all'Acquario). "Con questo treno vengono collegate città di grande importanza sotto il profilo turistico. Gli stranieri che vogliono visitare in pochi giorni le grandi città italiane possono sfruttare anche questo treno", ricorda Battisti. Sconti previsti anche per gli spostamenti nella capitale a prezzi competitivi utilizzando Car Sharing a Roma, il noleggio auto o l'offerta auto+conducente Frecciatransfer. 

IL COMFORT - Il Frecciargento utilizzato offrirà 492 posti distribuiti sulle nove carrozze di cui tre di prima classe dove verrà offerto un welcome drink e, al mattino, il quotidiano. Su tutte le carrozze è disponibile la rete WI-FI e il portale di bordo che, nei limiti della copertura esterna dell’operatore telefonico, offre cinema, musica, news e informazioni di viaggio aggiornate in tempo reale.

LA BATTAGLIA - La sperimentazione durerà sei mesi, poi Trenitalia valuterà se confermare o meno il servizio in base alla sostenibilità economica. Un punto rimarcato da tutti gli attori del sistema economico ligure e dal senatore Maurizio Rossi che più di tutti ha combattuto per avere questo treno. "Il merito primario a parte la mia battaglia - dice -  è di tutti coloro che hanno sottoscritto il mio appello contro l'Isolamento della Liguria che io chiesi più di due anni fa e fu fatto sia all'allora presidente della Regione che al Ministro Maurizio Lupi. Ma bisogna chiarire che Trenitalia mette questo treno perchè l'abbiamo convinta che ci può essere mercato e che si possono riuscire a coprire i costi di esercizio, non si creda che bastino le pressioni politiche: se non c'è spazio l'azienda non rischia di certo, per fortuna i tempi sono cambiato rispetto alle brutte vecchie abitudini tutte italiane. Ora sta a noi tutti genovesi e liguri e in particolare alle istituzioni utilizzarlo".

LA REGIONE - Presente anche il governatore Toti: "Grazie perché Trenitalia ha fatto un grande lavoro - ha detto - per imprese e turismo questo treni sono un servizio fondamentale. Con questo treno Genova torna capitale del Mediterraneo. Auspichiamo un analogo servizio su Milano". L'assessore Berrino aggiunge: "Siamo pronti a svolgere un ruolo di regia nella promozione di questa sperimentazione che rappresenta una grande occasione per la Liguria. Il treno parte e questo è un grande giorno".

Commenti



I NOSTRI BLOG