PORTI E LOGISTICA

Sophia Loren madrina della nave

Genova festeggia la Msc Seaview, parata di vip al gala del battesimo

sabato 09 giugno 2018

Sono state Sophia Loren e Michelle Hunziker a battezzare Msc Seaview, la nave da crociera più grande mai costruita in Italia, protagonista di una grande festa a Genova che Primocanale ha seguito in diretta. A Ponte dei Mille, dove la Seaview è arrivata in settimana, una serata internazionale ma dal sapore molto italiano, con la presenza di artisti come Zucchero, Lorella Cuccarini, Matteo Bocelli e i bambini del Piccolo Coro dell'Antoniano


GENOVA - Sono state Sophia Loren e Michelle Hunziker a battezzare Msc Seaview, la nave da crociera più grande mai costruita in Italia, protagonista di una grande festa a Genova che Primocanale ha seguito in diretta. A Ponte dei Mille, dove la Seaview è arrivata in settimana, una serata internazionale ma dal sapore molto italiano, con la presenza di artisti come Zucchero, Lorella Cuccarini, Matteo Bocelli e i bambini del Piccolo Coro dell'Antoniano. A fare gli onori di casa il sindaco Bucci e il governatore Toti, la famiglia Aponte e i massimi vertici di Msc Crociere.

TUTTI I VIDEO DELLA GIORNATA

La giornata è cominciata alle 11 con la benedezione della nave da parte del cardinale e arcivescovo di Genova Angelo Bagnasco. Poi la consegna dei Crest alla presenza delle maggiori autorità locali, quindi il via alla cerimonia di battesimo della nuova Msc Seaview. Madrina della serata l'attrice Sophia Loren, a condurre il grande evento Michelle Hunziker. A seguire il concerto di Zucchero e del Piccolo Coro dell'Antoniano presentati da Lorella Cuccarini. Infine, lo spettacolo dei fuochi d'artificio. Alle 18 di questa domenica la Msc Seaview ha lasciato gli ormeggi e ha iniziato il suo viaggio inaugurale con i passeggeri a bordo. Direzione Napoli.

Durante la conferenza stampa prima della cerimonia, il presidente esecutivo di Msc Crociere, Pierfrancesco Vago, ha rilanciato al Governo l'esigenza in Italia di una "cabina di regia" sull'economia del mare. Dopo aver incontrato tra gli altri la presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, Vago ha ribadito in conferenza stampa che "la blue economy merita un'attenzione particolare in Italia per l'economia reale che essa genera. Economia reale significa un impatto reale in termini di posti di lavoro e di indotto, che supera i dieci miliardi all'anno. Nel 2018 Msc movimenterà tre milioni di passeggeri, le nostre navi arriveranno a 763 toccate in 14 porti. Se pensiamo che per realizzare questa nave sono state coinvolte qualcosa come 400 aziende, che nei cantieri di Monfalcone hanno lavorato per Fincantieri fino a 10mila persone, che nei prossimi anni arriveranno altre due navi per un investimento di altri 1,8 miliardi, ci rendiamo conto della dimensione che la blue economy assume. Per questo riteniamo che se non proprio un Ministero del Mare, sia necessaria in Italia una struttura di coordinamento, una cabina di regia dedicata. L'Italia ha da questo punto di vista enormi potenzialità, vanno sfruttate".

L'ad di Fincantieri, Giuseppe Bono, si è detto "orogoglioso" di concorrere al successo "italiano" di Msc Crociere. Bono ha sottolineato che "grazie anche agli investimenti di MSC, Fincantieri assicura prospettive pluriennali di sviluppo e lavoro, un carico di lavoro che supera i 27 miliardi, con oltre 100 navi in portafoglio, di cui 43 da crociera per 13 brand diversi, con consegne che si estendono fino al 2027: un orizzonte temporale assolutamente eccezionale nell'attuale panorama industriale".

Bono ha ricordato che dal 1990 ad oggi "abbiamo consegnato 84 navi da crociera, con un contributo complessivo all'industria crocieristica che sfiorerà le 130 unità, pari a 1/3 della capacità di offerta mondiale. Ogni giorno un crocierista su 3 naviga e navigherà su navi costruite da Fincantieri". "Una giornata come questa - ha concluso Bono - vuole celebrare l'orgoglio italiano. E un pensiero rivolgo direttamente alla madrina: signora Loren, straordinaria ambasciatrice nel mondo della bellezza e delle capacità italiane, questa sera nessuno meglio di lei avrebbe potuto suggellare la già forte relazione che intercorre tra MSC e Fincantieri, due autentiche icone nazionali".

Sul palco anche il giovane talento Matteo Bocelli, figlio del celebre cantante che a dicembre scorso si è esibito a Miami alla cerimonia di battesimo di MSC Seaside, la nave gemella di Msc Seaview. Matteo Bocelli ha cantato durante la Parata degli Ufficiali, in onore degli uomini dell’equipaggio per ringraziarli per il loro impegno a bordo.

La madrina Sophia Loren, ormai parte della famiglia di MSC Crociere, ha concluso la cerimonia con il momento tradizionale del taglio del nastro che ha portato la bottiglia di champagne a infrangersi contro lo scafo, battezzando così la 15esima nave della compagnia, come accaduto per tutte le navi precedenti.

Alla serata di gala ha partecipato anche Ramon Freixa, chef stellato spagnolo che ha esteso la sua partnership con MSC Crociere per aprire il suo primo ristorante a bordo di una nave da crociera. Lo chef pan-asiatico Roy Yamaguchi assisterà invece al secondo battesimo di una nave MSC Crociere insieme ad altre star come il modello e attore spagnolo Jon Kortajarena, la presentatrice e attrice brasiliana Giovanna Ewbank e la francese Ariane Brodier.

“Genova e la Liguria sono orgogliose di ospitare il varo di questa nuova, imponente ammiraglia della flotta MSC – ha dichiarato il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti. “Il settore delle crociere è sempre più importante per la nostra regione, è uno dei fattori che meglio contribuiscono a veicolare nel mondo l'immagine della Liguria che vogliamo: una Liguria che schiude i suoi tesori di natura e cultura a tutti, ma in primo luogo a chi arriva dal mare, perché il mare è da sempre la migliore porta di accesso a questo territorio e la sua più grande ricchezza. L'attenzione che una compagnia di primaria importanza come MSC riserva a Genova è la conferma che stiamo lavorando nella direzione giusta e uno stimolo a continuare per migliorare sempre di più la qualità dell'accoglienza in tutti i suoi aspetti”.

Il Sindaco di Genova Marco Bucci, ha sottolineato: “E’ un onore per Genova celebrare il varo della nuova MSC Seaview. Alla compagnia vanno i nostri complimenti per questo ulteriore splendido risultato raggiunto. MSC ha nella nostra città la sua sede operativa, una scelta che dimostra quanto abbia deciso di investire su Genova. L’amministrazione comunale sta lavorando con molta attenzione per sviluppare le massime potenzialità del porto e sfruttare la crescente popolarità della crocieristica che ha, e potrà avere ancora di più in futuro, ricadute sul turismo a Genova e in tutta la Liguria”.

LA NAVE

Msc Seaview è arrivata a Genova all'alba di giovedì. Costata circa 800 milioni di euro, ha una stazza lorda superiore a 153 mila tonnellate e una lunghezza di 323 metri. Può ospitare fino a 5.331 passeggeri in 2.066 cabine, più 1.413 persone d'equipaggio. Insieme alla gemella Seaside, consegnata a novembre 2017, Seaview è la seconda nave costruita in Italia da Msc Crociere ad entrare in servizio nel giro di soli 6 mesi, generando presso Fincantieri un nuovo record occupazionale con 10.000 persone impegnate contemporaneamente nello stabilimento di Monfalcone e 400 aziende coinvolte.

Grazie al suo design iconico e innovativo, che segna un punto di svolta nell’architettura navale contemporanea, riuscendo a ricavare grandi spazi all'aperto, la nave offre un'esperienza di vacanza in forte simbiosi con il mare, particolarmente adatta a chi ama navigare le acque temperate. A bordo ospita una passeggiata con vista mare lungo tutto il perimetro, una piscina panoramica, un atrio su quattro piani, una spa, una palestra all'avanguardia, un parco acquatico, due piste da bowling, 10 ristoranti e 19 bar. In estate solcherà le rotte del Mediterraneo prima di trasferirsi in Sud America.

Msc Seaview è inoltre la terza nave della compagnia ad essere varata nel corso degli ultimi 12 mesi, nell’ambito di un piano globale di investimenti da 10,5 miliardi di euro che prevede la costruzione di un totale di 12 nuove navi entro il 2026, anno in cui la capacità passeggeri del gruppo crocieristico – che è già leader nel Mediterraneo, in tutta Europa, in Sud America e Sud Africa – verrà triplicata.

Considerando la costruzione delle due gemelle, oltre alle due navi già ordinate a Fincantieri (classe Seaside Evo) che arriveranno nel 2021 e nel 2023, gli investimenti di Msc Crociere nella sola cantieristica in Italia superano i 3,5 miliardi di euro, generando una ricaduta economica complessiva sul territorio stimabile in circa 10 miliardi.

Galleria fotografica


Commenti


I NOSTRI BLOG

zeneize tomorrow
Grif House
Samp Place