SPORT

Il nuovo direttore generale rossoblů a Gradinata Nord

Genoa, Perinetti a Primocanale: "A Cagliari squadra tonica, premiato il lavoro fatto"

giovedě 19 ottobre 2017



GENOVA - “Credo che la squadra abbia finalmente avuto il premio per il lavoro che ha fatto, perchè mi sembra che comunque abbia sempre giocato delle buone gare che spesso sfortunatamente si sono concluse con sconfitte di misura". Così il nuovo direttore generale del Genoa intervenuta durante Gradinata Nord, ha commentato la prestazione del Grifone contro il Cagliari  

"In Sardegna la squadra ha giocato una buonissima partita - ha proseguito Perinetti -. C’era voglia di fare questi punti e sono arrivati. Questo deve darci la spinta per proseguire perchè il cammino è duro e lungo, ma la squadra mi è sembrata sempre in tono. L’allenatore ha le idee chiare e ha fatto qualche correttivo rispetto al recente passato dando più equilibrio alla squadra. Con il recupero di Izzo, quello prossimo di Lapadula e con degli accorgimenti e una condizione morale e mentale migliore si possono affrontare le prossime sfide con più sicurezza”.

Il direttore generale dei rossoblù ha parlato anche della prossima sfida a San Siro contro il Milan di Montella: "Il Genoa deve essere il Genoa, solo in questo modo possiamo mettere in difficoltà il Milan. Loro hanno avuto tanti cambiamenti e ci stanno mettendo un po' per trovare la quadra, ma contro l'Inter hanno fatto una buona prestazione. E' sempre una squadra con giocatori importanti, servirà un Genoa concentrato, attento e pronta a farli correre, solo così si può mette in difficoltà il MIlan".

Perinetti poi ha parlato anche delle voci che riguardano la cessione della società: "Noi siamo una società sportiva di calcio e dobbiamo pensare a quell'aspetto. Il calcio di oggi è seguito da grandi capitali stranieri. Noi dobbiamo pensare al quotidiano ma stare attenti anche al futuro. Poi possono esserci situazioni che possono portare interesse per il Genoa e queste vanno valutate. Bisogna vedere se ci possono essere situazioni concrete. Se ci sono opportunità in questo senso bisogna valutarle. E' successo ad altri club e non mi meraviglierei se sucedesse anche al Genoa" ha concluso Perinetti. 

Commenti



I NOSTRI BLOG