SPORT

Dopo quasi 15 anni di presidenza

Genoa, la svolta di Preziosi. Entro 15 giorni la società sarà venduta

di Giovanni Porcella

sabato 01 luglio 2017

Il Genoa fra pochi giorni al massimo due settimane non sarà più di Enrico Preziosi. La cessione della società rossoblu è davvero in dirittura d'arrivo. A chi è ancora un mistero perché fino a quando non c'è nero su bianco la segretezza è un obbligo. Preziosi in quasi 15 anni tra alti e bassi ha comunque, una volta conquistata la serie A, sempre mantenuto il Grifone nella massima categoria.


GENOVA - Il Genoa fra pochi giorni al massimo due settimane non sarà più di Enrico Preziosi. La cessione della società rossoblu è davvero in dirittura d'arrivo. A chi è ancora un mistero perché fino a quando non c'è nero su bianco la segretezza è un obbligo. Preziosi in quasi 15 anni tra alti e bassi ha comunque, una volta conquistata la serie A, sempre mantenuto il Grifone nella massima categoria, il prossimo sarà l'undicesimo campionato tra le big italiane. Ma dopo le ultime amarezze di un torneo tormentato e relative ennesime e dure contestazioni Preziosi ha scelto di andarsene.

Tra mille voci e altrettante congetture la svolta appare dietro l'angolo: c'è un personaggio italiano dell'alta finanza pronto a subentrare per rilanciare il Genoa, ma Preziosi probabilmente resterà ancora dentro al club. Russi, arabi o altre ipotesi sono state scartate. Il closing avverrà probabilmente entro il 15 luglio quando Preziosi avrà ufficialmente ripreso il 25 per cento delle azioni della Fondazione Genoa senza le quali non poteva fare la cessione. Certo Preziosi stranamente ha continuato a fare mercato vendendo Pellegri e Simeone, cercando Lapadula e altri. Tutte situazioni che razionalmente sembravano confermare che il patron rossoblu fosse più che mai in sella e questo quando sarà chiaro lidentikit del nuovo padrone verrà spiegato a tutti i tifosi. Preziosi ha contraddistinto tre lustri di Genoa e va ringraziato soprattutto se lascia, come promesso, il club più antico d'Italia in buone mani e così lui confida in questi momenti ai suoi più fidi collaboratori.

Un pezzo di storia del Genoa sta per chiudersi e con esso i gol di Milito simbolo di un Grifo meraviglioso che è stato il punto più alto dell'avventura di Preziosi. Non resta che attendere gli ultimi sviluppi di una trattativa seguita con ansia dai genoani che meritano soprattutto serietà fino all'ultimo da parte di tutti gli attori su questa scena. E in questo senso nel pomeriggio il Genoa attraverso un comunicato ha sottolineato che il presidente Preziosi non ha rilasciato alcuna dichiarazione ufficiale.

Commenti



I NOSTRI BLOG