SPORT

Domenica il match decisivo per la salvezza contro il Torino

Genoa, blitz 'muto' di Preziosi a Pegli. La tifoseria: "Coloriamo tutta la Nord"

giovedý 18 maggio 2017

Il Genoa Ŕ tornato ad allenarsi al Signorini di Pegli in un clima di silenzio e concentrazione. Per fare visita alla squadra Ŕ arrivato il presidente Enrico Preziosi, che ha seguito i lavori a bordo campo ma non si Ŕ fermato a parlare coi giornalisti. Un blitz, dunque, quello del presidente rossobl¨ in vista della gara di domenica contro il Torino, stavolta davvero decisiva per la salvezza.


GENOVA - Il Genoa è tornato ad allenarsi al Signorini di Pegli in un clima di silenzio e concentrazione. Per fare visita alla squadra è arrivato il presidente Enrico Preziosi, che ha seguito i lavori a bordo campo ma non si è fermato a parlare coi giornalisti. Un blitz, dunque, quello del presidente rossoblù in vista della gara di domenica contro il Torino, stavolta davvero decisiva per la salvezza.

Anche stavolta la tifoseria invita a caricare più che mai la squadra in un match che appare come "un bivio per la lunga e gloriosa storia" del Genoa. Il comunicato della Gradinata Nord invita a portare non solo le maglie rossoblù ma anche bandiere e stendardi. Ecco il testo integrale:

"Domenica ci troveremo davanti ad un bivio cruciale per il Genoa e per la sua lunga e gloriosa storia. Di fronte a questo non vogliamo essere spettatori passivi ma, come sempre, essere determinanti e decisivi. Perché noi non siamo spettatori, siamo la Gradinata Nord e in ballo c’è il futuro del nostro Genoa. In occasione della partita Genoa – Torino, una di quelle partite “da Genoa”, invitiamo nuovamente tutti i tifosi ad indossare la casacca rossoblù. Se già contro l’Inter abbiamo formato un meraviglioso muro di GRIFONI, questa volta dovremo fare ancora meglio. Nessuno dovrà entrare in Gradinata Nord senza la MAGLIA del GENOA. Ma non fermiamoci qui. Portiamo bandiere e stendardi coloriamo la Nord, coloriamola con i colori della nostra passione. Indipendentemente dal risultato le responsabilità di questo campionato disastroso non saranno da ricercare negli avversari. Non diamo alibi a chi non li merita. Tutto il resto verrà dopo, ma questa è un’altra storia.

FORZA VECCHIO CUORE ROSSOBLU’!

Commenti



I NOSTRI BLOG