PORTI E LOGISTICA

CapacitÓ di 720mila teu, pronto nel 2022

Firmato l'accordo per Calata Bettolo: terminal in concessione per 33 anni

sabato 09 giugno 2018
Firmato l'accordo per Calata Bettolo: terminal in concessione per 33 anni

GENOVA - L'accordo fra i due soci Msc e Gip (65% e 35%) è stato raggiunto, sul filo del rasoio, ieri notte. E nel pomeriggio, durante la festa per il battesimo della Seaview a Genova, è arrivata anche la firma ufficiale della concessione del terminal contenitori di Calata Bettolo nel porto di Genova.

Ad aggiudicarsi gli spazi è il Consozio Bettolo per 33 anni. Il terminal avrà una capacità iniziale di 720mila teu e sarà equipaggiato con gru in grado di servire portacontainer con capacità oltre i 20mila Teu. L'entrata in funzione è prevista per il 2022 e riguarderà sia le navi di Msc che i clienti di Seber Srl, la società del gruppo Gip. 

Ad accelerare i tempi è stato l'ultimatum del presidente della Regione Giovanni Toti e del sindaco Marco Bucci, decisi a chiedere all'Autorità portuale, se entro oggi non ci fosse stata la firma, la revoca della concessione di Calata Bettolo e anche il no alla proroga di quella del terminal Sech che fa capo a Gip.

"L’accordo siglato oggi rappresenta un momento di grande importanza per il sistema portuale ligure, raggiunto grazie alla preziosa collaborazione delle Istituzioni locali, che hanno dimostrato di saper fare sistema a beneficio del tessuto economico regionale. Siamo lieti che l’accordo sia stato siglato, non vediamo l’ora di poter contare su un terminal pienamente operativo", ha detto Diego Aponte, presidente di Msc Group. 

"Lo sviluppo di Bettolo garantirà l’accosto delle grandi navi portacontainer nello scalo ligure, e sarà complementare al nostra presenza nell’adiacente terminal SECH", commenta Giulio Schenone, ad di Gip.  

"E' una giornata storica. Non vuol dire che il terminal Bettolo domattina inizierà a scaricare i contenitori ma come diceva Mao Tze Tung anche la più lunga delle marce inizia con un passo, che andava fatto e credo sia un passo di non ritorno" commenta il presidente della Regione Giovanni Toti. 

Il terminal sarà attrezzato con 6 gru in grado di operare navi fino a 20 mila teus e, in sinergia con il terminal Sech (controllato dal Gip, che sempre oggi ha ottenuto la proroga della concessione fino al 2045) arriverà ad una capacità di 800/900 mila teus.

Per realizzare Bettolo l'Autorità di sistema portuale di Genova e Savona ha già investito 213 milioni di euro, 35 sono a bilancio e altri 136 li metterà il terminalista. "Abbiamo investimenti previsti per l'accessibilità viaria e ferroviaria in modo da non far impattare l'uscita delle merci con la viabilità urbana" spiega il presidente dell'Adsp Paolo Emilio Signorini.


Commenti


I NOSTRI BLOG