Feed RSS di Primocanale Pagina Facebook Profilo Twitter
Chiudi Chiudi [ESC]
Thursday 05 April 2012

Ferrero: "Genova e Doria sono un laboratorio per la sinistra"

POLITICA

Ferrero: "Genova e Doria sono un laboratorio per la sinistra"

Thursday 05 April 2012
Stampa

Genova - "Le elezioni genovesi saranno un laboratorio nazionale per sperimentare l'unità della sinistra": a dirlo il segretario di rifondazione comunista Paolo Ferrero, oggi a Genova per sostenere la candidatura di Marco Doria. “Abbiamo un buon programma e un buon candidato”, ha detto Ferrero. Secondo il segretario di rifondazione comunista Genova ha pagato lo smantellamento delle grandi aziende di stato.

“Bisogna sostenere il lavoro”, dice Ferrero, che poi attacca la Lega sulla vicenda Belsito: “Dovrebbero cambiare il loro slogan, da 'padroni a casa nostra' a 'ladroni a casa nostra'. E' la dimostrazione, insieme a tanti altri casi recenti, che alcuni partiti predicano bene e razzolano male”.

Nonostante il parziale passo indietro dell'esecutivo sull'articolo 18 Ferrero attacca il Governo e la riforma del lavoro: “E' un governo che fa politiche di destra, e mi stupisce come il Pd possa appoggiarlo”.

Notizia a cura della Redazione di Primocanale
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Commenti
Marco il 10/04/2012 alle ore 13.48
Purtroppo sono smilzo, abito nel centro storico eho paura di far uscire i miei figli di casa per gente come te e i tuoi amici: per quanto riguarda ho girato parecchio per lavoro e i musulmani la tolleranza per noi non ce l'hanno. Spero che la sinistra sparisca per sempre.
Ivano il 08/04/2012 alle ore 20.49
Ma a Primocanale qualcuno di sinistra ci scrive ?
tytty il 08/04/2012 alle ore 16.42
ke palle!!! e basta con questa sinistra è una vita che prende x il culo tutti... svegliaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
mab il 07/04/2012 alle ore 18.36
Questo era l'ORGOGLIOSO di essere il ministro degli EXTRACOMUNITARI.
Nick il 07/04/2012 alle ore 16.08
Ahimemi......
giancarlo il 07/04/2012 alle ore 14.58
I rimborsi elettorali di Rifondazione per il Parlamento sono finiti nel 2010. Rifondazione era all'opposizione della Vincenzi e non aveva quindi assessori.
clara il 07/04/2012 alle ore 03.19
... raccontiamoci nuove barzellette! Queste già le conosciamo.
Fausto il 06/04/2012 alle ore 13.49
BASTA CON LA SINISTRA A GENOVA!!
xXx2 il 06/04/2012 alle ore 12.42
Questi parlano di "laboratori della sinistra" mentre la gente si ammazza dalla disperazione. Avete la stessa consapevolezza di come sta la gente di Maria Antonietta che diceva "se il popolo non ha pane che mangi brioches!!"
mauro il 06/04/2012 alle ore 11.16
CI SIAMO GIA' SCORDATI DELL'ASSESSORE DI RIFONDAZIONE IN GIUNTA VINCENZI???????
Giovanni il 06/04/2012 alle ore 09.15
In tutta franchezza e pur essendo di sinistra mi sono un po' stufato di essere sempre cavia da laboratorio.Con Pericu eravamo laboratorio, con la Vincenzi pure......e basta!No alla vivisezione......
luigina il 06/04/2012 alle ore 06.55
Mi rivolgo al sig Ferrero:stia tranquillo Genova votera a sinistra,e i genovesi subiranno le conseguenze di questa scelta.Daltronde non c'e' nessuno che puo risollevare le sorti di una citta che sta morendo.Negozi che chiudono ,furti,sanita allo sbando ,servizi inesistenti,costi delle utenze altissimi,generi alimentari carissimi,anziani lasciati allo sbando.....suggerimenti per risolvere la situazione?Costruire la moschea!
Giorgio il 05/04/2012 alle ore 21.25
Marco, ma ti fa così paura una moschea? E tu, personalmente, stai morendo di fame? Io vorrei proprio vederti, magari sei obeso, abiti in Castelletto, possiedi 5 o 6 appartamenti...
francesco il 05/04/2012 alle ore 20.52
Ferrero appoggia Doria? ora ho la certezza su chi non voterò!
rimio il 05/04/2012 alle ore 20.49
e' un' altro che con la legge attuale sui rimborsi elettorali, pur non essendo neanche in parlamento,continua a ricevere rimborsi. Legge da eliminare totalmente. Con loro e' miseria garantita.
Marco il 05/04/2012 alle ore 19.57
Si,laboratorio, priorità alla moschea, clandestino in giunta e noi genovesi a morir di fame, senza casa e senza lavoro. Ottimo progetto, COMPLIMENTI!
manuel il 05/04/2012 alle ore 18.41
Per forza! Le grandi aziende di stato erano un refugio peccatorum (a parte i cantieri,e le fonderie, dove lavorava gente specializzata). Esistevano controlli all'acqua di rose e finanze sempre in deficit.E non parliamo della voragine della Cassa del Mezzogiorno! Una iattura.Candidati, ditelo che nel calderone statale c'era brodo per tutti!
Genova
notizie più lette