CRONACA

. Ai senzatetto vengono forniti sacchi a pelo, coperte, k-way, generi alimentari

Emergenza freddo, la Croce Rossa intensifica l'assistenza ai senza fissa dimora

mercoledý 28 febbraio 2018
Emergenza freddo, la Croce Rossa intensifica l'assistenza ai senza fissa dimora

LA SPEZIA - Per far fronte all’intensa ondata di freddo di questi giorni il Comitato della Croce Rossa della Spezia ha intensificato il servizio di sostegno alle persone senza fissa dimora. Le Unità di Strada di Croce Rossa, composte da quattro volontari, offrono assistenza a chi per problemi familiari, lavorativi o di disagio sociale si trova costretto a trascorrere le notti all’aperto, per strada.

Il servizio normalmente viene svolto ogni sabato sera, anche in caso di forte maltempo, su tutto il territorio comunale, a partire dalle ore 19.00 fino a notte inoltrata, dato il costante aumento degli assistiti nell’ultimo periodo. Ai senzatetto vengono forniti sacchi a pelo, coperte, k-way, generi alimentari (donati generosamente a Croce Rossa da alcune attività come panifici e pasticcerie), bevande calde e detergenti per la pulizia personale; i venti volontari CRI che garantiscono il servizio, inoltre, sono impegnati anche nell’ascolto delle esigenze e delle preoccupazioni delle persone senza dimora.

Sono  trenta, in media, le persone che ricevono assistenza nel corso di ogni intervento, senza contare i circa cinquanta senzatetto che nel periodo invernale, grazie alla collaborazione con la Caritas, trovano ricovero dalle temperature rigide all’interno della Cittadella della pace di Pegazzano. L'attività di sostegno ai senzatetto dei volontari della Croce Rossa della Spezia è basata sulla relazione di aiuto alla persona e prevede anche l'orientamento ai servizi territoriali e la segnalazione di situazioni di particolare disagio. 

Commenti


I NOSTRI BLOG