CRONACA

Editoria, Stampa e Secolo XIX si fondono: nasce un nuovo gruppo

sabato 02 agosto 2014
Editoria, Stampa e Secolo XIX si fondono: nasce un nuovo gruppo

GENOVA - Editrice La Stampa e Sep (Società Edizioni e Pubblicazioni), editrice del Secolo XIX, hanno raggiunto un accordo per la costituzione di Italiana Editrice Spa, in cui saranno riunite le due attività editoriali. E' quanto si legge in una nota. Nasce così un nuovo gruppo editoriale, con l'obiettivo di offrire contenuti innovativi su carta e in digitale.

Il progetto di integrazione, si legge nella nota, si basa sulla valorizzazione degli investimenti effettuati nel tempo da entrambe le società editrici e punta alla creazione di un nuovo protagonista del panorama editoriale nazionale, capace di affrontare con maggiore forza le sfide legate alla trasformazione del settore. Italiana Editrice, partecipata al 77% da Fiat e al 23% dalla Famiglia Perrone, sarà presieduta da John Elkann, mentre Carlo Perrone ne assumerà la Vice Presidenza.

"L'integrazione che caratterizzerà il nuovo Gruppo costituirà la base per affrontare al meglio le future sfide di un mercato sempre più caratterizzato dallo sviluppo digitale". Il presidente di Sep, la Società Edizioni e Pubblicazioni editrice del Secolo XIX, Carlo Perrone, commenta così l'accordo con l'Editrice La Stampa per la costituzione di un nuovo gruppo editoriale - Italiana Editrice Spa - nella quale saranno riunite le attività editoriali del quotidiano torinese e di quello genovese.

"Il Secolo XIX e La Stampa - afferma Perrone, che del nuovo gruppo sarà il vicepresidente - hanno dimostrato nel corso della propria storia la capacità di rinnovarsi per offrire sempre la migliore informazione ai propri lettori. Un impegno particolare è stato profuso nell'ultimo periodo per continuare ad essere protagonisti in un settore , quello dell'editoria, che sta conoscendo i profondi mutamenti generati dall'evoluzione tecnologica".

"Il settore dell'informazione sta attraversando profondi cambiamenti, in tutto il mondo e anche in Italia: non si tratta di una crisi passeggera o di un aggiustamento, ma di una rivoluzione di sistema senza ritorno". E' un passaggio dell'intervento su lastampa.it del presidente della Fiat e dell'Editrice La Stampa, John Elkann, dopo l'annuncio della nascita di Italiana Editrice Spa, nuovo gruppo in cui saranno riunite le attività di Stampa e Secolo XIX.

"Da un lato il processo di digitalizzazione ha cambiato radicalmente il modo in cui le informazioni sono raccolte, elaborate e offerte ai lettori - sottolinea Elkann -. Informarsi e condividere opinioni su ciò che accade intorno a noi è diventato oggi più facile, veloce e molto gratificante. Dall'altro, i modelli economici su cui si è basata l'attività editoriale fino ad oggi - prosegue - incontrano crescenti difficoltà: il calo delle copie vendute, la contrazione dei ricavi pubblicitari e la necessità di accompagnare l'attuale fase evolutiva con adeguati investimenti industriali stanno mettendo a rischio l'equilibrio finanziario delle società editrici, che devono dunque impegnarsi per trovare nuove soluzioni".

I due quotidiani resteranno comunque in edicola con due distinte pubblicazioni.

Commenti