SPORT

Il mister: "Cerchiamo un difensore centrale e un attaccante esterno, Verdi e Berardi? C'Ŕ un fondo di veritÓ"

Di Francesco: "Difficile ora dire dove potrÓ arrivare la Sampdoria, aspettiamo la fine del mercato"

lunedý 08 luglio 2019
Di Francesco:

GENOVA - "Voglio ripartire, sono qui per cercare di far divertire la gente ma anche per ottenere dei risultati" è questo il doppio obiettivo che si è dato il nuovo allenatore della Sampdoria Eusebio Di Francesco. A Casa Samp a Bogliasco la presentazione ufficiale davanti alla stampa per il succcessore di Marco Giampaolo. Accanto a Di Francesco il presidente Massimo Ferrero e il direttore sportivo blucerchiato Carlo Osti, assente invece l'avvocato Antonio Romei      

E su quella che sarà la Samp targata Di Francesco spiega: "Bisogna essere propositivi, aggressivi, bisogna migliorare il rendimento in trasferta. Il concetto di base è cercare di dominare le partite, non sempre è facile bisognerà essere bravi a capire i momenti".  Poi il neo mister blucerchiato che si prepara a iniziare ufficialmente il ritiro racconta l'incontro con la dirigenza: "Il presidente è stato convincente, mi ha accontentato su tutto. Ma l'aspetto che mi ha più colpito è la voglia di migliorarsi. Per quanto riguarda gli obiettivi è ancora presto. Voglio vedere grande entusuiasmo da parte di tutti".

Di Francesco spiega il motivo della sua scelta di ripartire da Genova dopo l'esperienza altalenante alla guida della Roma, con il primo la semifinale di Champions e il secondo un bruciante esonero: "Parlare di progetto nel calcio spesso è un qualcosa di utopistico, qui ho visto qualcosa che mi piace, per me non è un passo indietro passare dalla Roma alla Samp. Mi piace poter vestire questa maglia e avere una tifoseria che ti sostiene sempre come la Gradinata Sud". Poi una battuta anche sul mercato che deve fare la Samp e possibili obiettivi per formare una rosa adeguata all'idea di calcio che il mister ex Roma e Sassuolo vuole riproporre nella Genova blucerchiata: "Stiamo cercando un difensore centrale di destra e un attaccante esterno. Verdi e Berardi? Sono profili interessanti che conosco e che seguiamo".

Immancabile ovviamente la domanda sul sentitissimo derby contro il Genoa: "Voglio viverlo, è una partita fondamentale, conosco quello di Roma, ho una striscia positiva che mi auguro di portare avanti". Mentre su Quagliarella risponde: "Ho parlato con Fabio, è il capitano, so quanto è importante per la squadra. Dobbiamo cercare di trovare più soluzioni d'attacco per andare in gol in diversi modi".  

 

Poi prende parola il presidente Ferrero che punta gli obiettivi: "Andiamo ogni anno migliorando, sono contento con Di Francesco, stiamo cercando i giocatori giusti per il suo modo di giocare. Speriamo di poter superare questo aspetto mentale che una volta superati i 50 punti si entra in campo con il freno a mano tirato. Abbiamo preso un allenatore che ambisce ad andare più avanti possibili, adesso lasciategli vedere i giocatori, la squadra già c'è. ora stiamo cercando i giusti innesti".  

Il direttore sportivo Carlo Osti risponde alla domanda del mercato: "Il mister ha già detto che stiamo cercando un difensore e un esterno d'attacco. La base è buona, ci saranno certamente dei movimenti che adesso ancora è difficile decifrare. Andersen? La sua cessione cosa è cosa praticamente fatta".

Commenti


I NOSTRI BLOG

zeneize tomorrow
Grif House
Samp Place