SPORT

Giampaolo smorza: "Fuori succede di peggio..."

Cori razzisti in Sampdoria-Napoli, Ferrero: "Sono quattro scappati di casa"

luned́ 14 maggio 2018
Cori razzisti in Sampdoria-Napoli, Ferrero:

GENOVA -  "La nostra è una tifoseria esemplare, chi fa certi gesti non appartiene al calcio. Il calcio è amore è passione in ogni città. La Samp è un'isola felice, cosa c'entrano quattro scappati di casa con il calcio. Sono dovuto scendere in campo per cercare di calmare la tifoseria e sono stato pure infamato. Chi non capisce nulla stia a casa".

Questo il commento di Massimo Ferrero nel dopo partita sui cori che hanno portato alla sospensione per 3 minuti di Sampdoria-Napoli, finita 0-2 al termine dell'ultima partita casalinga stagionale dei blucerchiati al Ferraris. 

"Mi dispiace per quanto accaduto. Ma siamo tra le tifoserie più corrette d'Italia tanto che abbiamo preso meno multe di tutti". Così Daniele Pradè, direttore tecnico della Sampdoria, ha commentato quanto accaduto durante Sampdoria - Napoli. Diverso il pensiero di Marco Giampaolo. "Genova non è razzista - ha detto il tecnico - i cori sono figli del gemellaggio tra Genoa e Napoli, si potrebbero evitare ma fanno parte dei cori da stadio. Fuori accadono cose peggiori".

"Ho provato a fermare i cori e a spiegare i rischi alla curva - ha aggiunto Vasco Regini, capitano della Sampdoria -. La sospensione è stata giusta, questi cori non si devono più sentire". Anche l'attaccante del Napoli, autore del primo gol, Milik ha commentato quanto accaduto. "Dopo il gol ho solo esultato e non volevo offendere nessuno - ha spiegato -. L'arbitro comunque ha fatto bene ad interrompere la gara".

Commenti


I NOSTRI BLOG

zeneize tomorrow
Grif House
Samp Place